A- A+
Cronache


 

veronica lario

Silvio Berlusconi dovrà versare per ora a Veronica Lario i 3 milioni al mese indicati dal Tribunale nella sentenza di separazione. Lo ha deciso la Corte d'appello che ha respinto la richiesta di sospensione dell'assegno avanzata dall'ex premier eccetto che per il periodo maggio- settembre 2012 quando la ex moglie viveva a Macherio.

Con il deposito di una memoria, con tanto di allegati, la signora Lario si era costituita nella causa di separazione contro l'istanza presentata dal Cavaliere per sospendere d'urgenza l'assegno di mantenimento da 36 milioni l'anno. La cifra era stata stabilita lo scorso dicembre con una sentenza della nona sezione del Tribunale e qualche tempo fa era stata impugnata dal leader del Pdl. Ma senza successo. L'ex 'premiere dame', infatti, nella memoria, si è opposta al blocco dell'appannaggio decretato in primo grado e che è stato ritenuto dal Cavaliere troppo oneroso.

Tags:
berlusconilarioassegnodivorzio
in evidenza
Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

Politica

Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz

La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.