A- A+
Cronache
Bimbo di 27 mesi sbranato da un Rottweiler

Un ringraziamento pubblico e ufficiale sia al pasticcere 46enne Gerardo Biella sia al capitano Giorgio Santacroce, 45 anni, comandante della Compagnia dei carabinieri di Merate, che hanno salvato il piccolo Markus Timis, il bimbo di appena 27 mesi d’età che lunedì sera a Osnago è stato sbranato dal rottweiler dei vicini di casa.

Lo ha espresso questa sera il sindaco del paese Paolo Strina insieme a tutti i consiglieri, invitandoli a presenziare all‘assise comunale per porgere loro un encomio, accompagnato da una pergamena e dallo stemma municipale. “Quanto accaduto ha scosso l’intera comunità - ha spiegato il primo cittadino -. Grazie all’intervento di Gerardo Biella che ha strappato il bimbo dalle fauci del cane ed al capitano Giorgio Santacroce che hanno sparato all’animale per liberare l’ingresso e consentire l’intervento dei soccorritori si è evitata una tragedia“.

“Non vogliamo entrare nel merito delle responsabilità - prosegue -. Ci penseranno gli inquirenti e i magistrati. Vogliamo tuttavia esprimere innanzitutto nostra solidarietà ai genitori del bimbo, con l’augurio si riprenda e conservi di questa vicenda solo un brutto ricordo. Nel contempo ringraziamo gli operatori delle forze dell’ordine, anche per il tanto lavoro oscuro ma importante che svolgono per garantire la sicurezza. Il capitano è una persona schiva e riservata, ma ringraziamo lui e i suoi collaboratori per l’impegno quotidiano, non sempre adeguatamente riconosciuto. Svolgono quello che è il loro dovere, ma ci teniamo che conoscano il nostro apprezzamento”.

“Vogliamo poi ringraziare semplicemente ma di cuore il signor Gerardo Biella. Anzitutto per il gesto istintivo di generosità: i secondi erano preziosi, bisognava intervenire subito e lui l’ha fatto, salvando una giovane vita. Ma anche per l’alto valore civico del gesto di esempio ai tanti di noi che sono indifferenti a quanto accade a chi abita accanto: si è dimostrato veramente il vicino di casa che tutti noi vorremmo. Osnago è un piccolo ma bel paese, siamo orgogliosi che ci siano persone che agiscono come lui, con tale riconoscimento vorremmo portare all’attenzione dei componenti della nostra comunità un comportamento virtuoso sperando che sia d’esempio per tutti”.

“Non sono un eroe, ho agito d'istinto, mi sono comportamento come era giusto in quel frangente, non potevo starmene a guardare quell'animale mentre si mangiava un bimbo“, ha ribadito quasi imbarazzato e stupito per l’improvvisa popolarità, lamentando però nel contempo che nessun altro dei residenti della zona lo ha aiutato. Durante il suo breve intervento ha elogiato pure la mamma del bambino: “Deve essere stato tremendo per lei, prima che arrivassi io ha difeso suo figlio da sola per diversi minuti che devono esserle parsi un’eternità”.

La contatta tutti i giorni per chiederle come sta e informarsi delle condizioni di Markus. “E’ stato operato, migliora, ma dovrà subire purtroppo altri interventi”, ha riferito. Il giovane paziente, ricoverato al Sant’Anna di Como, ha infatti subito gravi lesioni alla natica sinistra ridotta letteralmente a brandelli e anche alla testa. Ha ripreso conoscenza e i sanitari che si stanno occupando di lui lo hanno svegliato dal coma farmacologico in cui lo mantenevano per risparmiargli il dolore. Adesso si trova in un letto della Chirurgia pediatrica, non più della Terapia intensiva, ma la prognosi resta riservata.

“Ho fatto semplicemente il mio dovere - ha spiegato anche l’ufficiale dell’Arma, che ha avuto il sangue freddo di estrarre dalla fondina la pistola d’ordinanza e premere il grilletto della propria Beretta calibro nove per costringere il molosso a battere in ritirata e permettere ai medici del 118 di prestare le prime cure al piccolo ferito. “Svolgo la mia professione con passione, orgoglio, convincimento e sentimento, ma sono naturalmente molto contento e soddisfatto di aver fornito il mio piccolo contributo alle sorti di questo bambino che speriamo si possa ristabilire presto”.

 

Tags:
bimbocane
in evidenza
Chiara Ferragni: look audace al concerto di Fedez. Foto

"E' il mio corpo, la mia scelta"

Chiara Ferragni: look audace al concerto di Fedez. Foto

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari EssilorLuxottica e Meta: ecco i nuovi Smart Glasses Ray-Ban Stories

Scatti d'Affari
EssilorLuxottica e Meta: ecco i nuovi Smart Glasses Ray-Ban Stories





casa, immobiliare
motori
Renault elettrifica la gamma commerciale con Kangoo van e-tech

Renault elettrifica la gamma commerciale con Kangoo van e-tech


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.