A- A+
Cronache

 

carabinieri

Una vita all'inferno. E le botte subìte in mezzo alla strada sarebbero solo la punta dell'iceberg di una situazione ben peggiore. Una vita passata fra soprusi e violenze fisici e psicologici. La storia è di una ragazza afghana che vive a Bologna, soccorsa da un carabiniere mentre veniva presa a calci e pugni dal marito. La giovane ha avuto il coraggio di raccontare agli uomini dell'Arma il suo incubo. Ha detto anche di avere 16 anni e non 32 come riporta il passaporto esibito dall'uomo. Ha spiegato di essere vittima di un matrimonio combinato, e di non poter uscire di casa: l'uomo la chiude a chiave e se la scopre uscire di nascosto la obbliga a bere il detersivo per i piatti, come accaduto nei giorni scorsi. Due settimane fa era dovuta andare al pronto soccorso per le botte, dicendo però di essersi procurata i lividi cadendo, per paura. Solo una volta - ha detto - era uscita con lui. Per il resto, la teneva sempre chiusa a chiave in una casa della periferia di Bologna, zona Corticella, mentre lui andava a lavorare in una pizzeria. La settimana scorsa, sorprendendola nel tentativo di uscire, per punirla le ha fatto bere mezzo bicchiere di detersivo. La ragazza, ovviamente, è stata male e ha vomitato. I carabinieri hanno arrestato l'uomo, 37 anni, nazionalità afghana. E' accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. La ragazza è stata curata all'ospedale Sant'Orsola, prognosi di quattro giorni per contusioni multiple da percosse.

Ha raccontato di essere ancora minorenne, ma obbligata a usare quel passaporto - che reca il 1981 come anno di nascita - per vivere a Bologna, senza svelare ad alcuno la sua vera identità. Qualche giorno fa la ragazza ha tentato la fuga, usando un mazzo di chiavi di scorta e dirigendosi verso la stazione. Ma il marito le ha telefonato, riconoscendo il rumore tipico dei binari. Furioso si è precipitato in stazione, ha aggredito la ragazza strappandole il biglietto di viaggio e sequestrandole la borsa. La vicenda si è conclusa solo grazie all'intervento dell'ufficiale dell'Arma. Il 37enne è stato condannato per direttissima a un anno di reclusione previo patteggiamento. La ragazza ha riferito ai carabinieri di voler divorziare dall'uomo il prima possibile.

Tags:
bolognaacido
in evidenza
Chiara Ferragni e tata Rosalba Incredibile stipendio per la nanny

Spettacoli

Chiara Ferragni e tata Rosalba
Incredibile stipendio per la nanny

i più visti
in vetrina
Meteo, agosto pazzo. Temporali e caldo africano. Ecco dove e quando

Meteo, agosto pazzo. Temporali e caldo africano. Ecco dove e quando





casa, immobiliare
motori
A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km

A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.