A- A+
Cronache
Bombe d'acqua, grandine e neve. Allarme maltempo

Ancora allerta per neve al nord e temporali al centro: "criticita' rossa" per la pianura emiliana centrale e per il basso Veneto. A prevederlo e' il dipartimento della protezione civile, secondo cui "proseguono gli effetti dell'annunciata vasta area depressionaria che sta interessando l'Europa occidentale e che portera' sul nostro paese ancora condizioni di maltempo". Sulla base delle previsioni disponibili, il dipartimento ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteo avverse.

L'avviso prevede, "dalla serata di oggi, precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulle regioni del Triveneto, Emilia Romagna, Toscana e Umbria; i fenomeni potranno essere accompagnati da rovesci di forte intensita' e forti raffiche di vento". In particolare, su Trentino, Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia-Romagna occidentale, l'avviso prevede "precipitazioni a carattere nevoso al di sopra dei 200-400 metri, con quota neve che potra' localmente abbassarsi fino a livello di pianura, mentre nella giornata di giovedi' sara' in progressivo rialzo sopra i 600-800 metri Le nevicate daranno luogo ad apporti al suolo generalmente moderati, fino ad elevati sui rilievi". Sulla base dei fenomeni previsti e' stata valutata per domani una "criticita' rossa" per rischio idraulico e idrogeologico per la pianura centrale emiliana e per i settori meridionali del Veneto. "Criticita' arancione", invece, per il Friuli Venezia Giulia, buona parte del Veneto e dell'Emilia Romagna, nonche' per la Toscana occidentale, il Lazio settentrionale e la Sardegna occidentale. Tutte le altre regioni interessate dal maltempo sono indicate in "criticita' gialla".

Venezia, venerdi' notte mare eccezionale a 140 cm
Nella notte fra venerdi' e sabato a Venezia e' prevista un'alta marea eccezionale, con un picco di 140 centimetri sullo zero idrografico. A prevederlo il centro maree del Comune. Oggi i picchi saranno di 115 centimetri la mattina e 120 la sera; i 120 centimetri saranno raggiunti anche venerdi' in mattinata e, nuovamente, sabato. Con un alta marea di 115 centimetri si allaga circa il 20% della viabilita' del centro storico, con un livello che va da pochi millimetri ai 35 centimetri in piazza San Marco, punto piu' basso della citta'.

Maltempo: forte nevicata a Genova, disagi per il traffico
Forte nevicata a Genova, soprattutto sulle alture della citta' e nelle zone interne, con disagi alla viabilita' a causa delle auto che, non essendo attrezzate con pneumatici da neve o catene, scivolano sul manto nevoso e bloccano la circolazione. Sono imbiancate soprattutto le zone alte di Voltri, Pra', Sestri Ponente, Pontedecimo, Bolzaneto, Borzoli, Staglieno, Molassana, Sant'Eusebio, Sampierdarena, San Martino, S.Fruttuoso, Castelletto, Granarolo e Righi. Sulla costa, invece, prevale ancora la pioggia. Disagi si registrano anche per la circolazione dei mezzi pubblici di Amt, l'azienda municipale del trasporto che ha attivato le misure preventive previste in caso di allerta per neve. Si registrano limitazioni soprattutto per i mezzi che percorrono le strade collinari. La cessazione dell'allerta meteo e' prevista domani alle 12. Sino ad allora, rimane aperta la sala emergenza della protezione civile del Comune ed e' attivo il numero verde della Protezione Civile di Palazzo Tursi

LE PREVISIONI DEL COLONNELLO GIULIACCI
Ancora neve oggi giovedì al Nord ma poi torna il piovoso autunno La prima parentesi invernale su Nord Italia sarà effimera perché presto torneranno le miti e umide correnti atlantiche e la situazione prenderà di nuovo una piega più autunnale che invernale. Intanto, secondo il Col. Mario Giuliacci, Direttore del Portale www.meteogiuliacci.it, ancora neve, oggi giovedì, fino a quote molto basse sulle Alpi, sull'entroterra ligure e sui rilievi piacentini e parmensi.

Piogge. invece, continue e intense fino lunedì' 3 febbraio su quasi tutta l'Italia per effetto dell'insistenza di due perturbazioni, quella giunta ieri e un'altra in arrivo alla fine di sabato. Dopo una beve tregua intorno al 4 febbraio, le piogge probabilmente torneranno a bagnare la penisola a più riprese fino a tutta la prima decade di febbraio, per di più accompagnate da temperature in deciso rialzo. Nella prima fase piovosa, quella tra la giornata odierna e quella di lunedì 3 febbraio, gli accumuli di piovosi raggiungeranno valori notevoli su gran parte d'Italia e, in particolare, fino a oltre 100 mm sui laghi lombardi, oltre 130 mm sulla Calabria e addirittura fino a 200 mm in provincia di Belluno e di Pordenone

Tags:
pioggianevemaltempo
in evidenza
Vacanza da sogno per i Ferragnez In Puglia tra masserie di lusso

Savelletri, Torre Canne e...

Vacanza da sogno per i Ferragnez
In Puglia tra masserie di lusso

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green

BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.