A- A+
Cronache
Bossetti vedrà la madre. Blitz in casa: "Possono anche smontarmela"
Da Facebook

Massimo Bossetti, in cella dal 16 giugno con l’accusa di essere il killer di Yara Gambirasio, potrà vedere la madre Ester Arzuffi. Il pubblico ministero Letizia Ruggeri ha infatti accolto l’istanza presentata dal legale dell’indagato, l’avvocato Silvia Gazzetti, e ha autorizzato il colloquio. Intanto i carabinieri del Ros e i poliziotti dello Sco hanno sequestrato nella casa di Massimo Giuseppe Bossetti 34 reperti.

Tra questi una foto di famiglia e un biglietto d’amore che la moglie Marita Comi gli ha scritto per San Valentino. E ancora: un giubbotto, e dei biglietti da visita. La sua abitazione è stata rivoltata come un guanto, sotto gli occhi dei legali del carpentieri. Gli investigatori hanno anche analizzato i diari di scuola dei tre figli di Bossetti. In particolare gli inquirenti starebbero cercando conferme alla tesi di Bossetti per la quale si è fermato all'angolo del centro sportivo di Brembate Sopra, da cui era sparita Yara: "I miei bambini mi chiedevano se riuscivo a trovare le figurine di Yu gi oh e di Top gun. Mi fermavo lì, perché era l’ultima edicola prima di arrivare a casa". Ma Bossetti, dal carcere non fa una piega: "Possono anchwe smontare tutta la casa, non ho niente da nascondere".

Tags:
bossetticasablitz
in evidenza
Affari a maggio fa +10%. Distanziati Il Post, TPI, AGI e GQ

Comscore

Affari a maggio fa +10%. Distanziati Il Post, TPI, AGI e GQ

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare





casa, immobiliare
motori
Citroen svela la nuova C4 X e nuova e-C4 X 100% elettrica

Citroen svela la nuova C4 X e nuova e-C4 X 100% elettrica


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.