A- A+
Cronache

Il nome di Tamerlan Tsarnaev, il maggiore dei due fratelli ceceni responsabili degli attentati alla maratona di Boston, era nel database super-segreto del governo Usa con i nomi delle persone considerate potenziali terroristi. Ma l'elenco e' cosi' vasto che questo non significa che le autorita' tengano nel mirino chiunque sia nella lista. E' questo uno degli elementi emersi dall'inchiesta sull'attentato.

Tamerlan, 26 anni, e' stato ucciso nella sparatoria con la polizia all'alba di venerdi', mentre suo fratello Dzhokhar, 19enne, e' ricoverato n un ospedale di Boston dopo la cattura avvenuta al culmine di una gigantesca caccia all'uomo. Secondo le fonti, i dati su Tamerlan erano entrati nel TIDE, il database allestito dal National Counterterrorism Center, dopo che l'Fbi lo interrogo', nel 2011, a seguito di una soffiata delle autorita' russe che avvertivano che il giovane era entrato nelle fila degli estremisti islamici; cionondimeno l'Fbi non trovo' nulla per decidere che egli fosse diventato una minaccia concreta. Il database, creato dopo l'11 settembre, che contiene piu' di mezzo milione di nomi (che rappresentano circa 450mila persone reali, perche' spesso le voci sono soprannomi o grafie diverse di uno stesso nome); ed e' un archivio di informazioni sulle persone che le autorita' americane considerano terroristi potenziali, ipotetici o acclarati ovunque nel mondo. L'enorme elenco, gia' criticato nel passato per essere troppo corposo, e' solo uno dei database creato dopo gli attentati alle Torri Gemelle. Tra l'altro Tamerlan non era nella 'no-fly' list che gli avrebbe impedito di salire a bordo di un aereo negli Stati Uniti, ne' nella Selectee List, che lo avrebbe sottoposto a uno screening piu' dettagliato negli aeroporti.  

strage bosnton 5

Guarda la gallery

ATTENTATORE TAMERLAN COMPRO' A FEBBRAIO FUOCHI ARTIFICIO - Tamerlan Tsarnaev, uno degli attentatori di Boston, compro' lo scorso febbraio due stock di fuochi artificiali in un negozio di Seabrook, nel New Hampshire. Lo ha riferito la ditta che titolare del negozio. La polvere in essa contenuta, ha spiegato William Weimer, presidente della Phantom Fireworks, non era pero' "abbastanza sufficiente" a costruire gli ordigni poi esplosi durante la maratona.

DZHOKHAR, L'IDEATORE DELL'ATTENTATO E' STATO MIO FRATELLO - Dzhokhar Tsarnaev, il 19enne sospettato per le bombe alla maratona di Boston, ha affermato che l'ideatore dell'attentato e' stato il fratello Tamerlan, rimasto ucciso nella caccia all'uomo. Lo riferiscono i media americani citando fonti giudiziarie. Dzhokhar, ricoverato in gravi condizioni all'ospedale Beth Israel di Boston, ha anche raccontato di aver agito solo con il fratello.  

Tags:
pena di mortebostondjokhar tsarnaev
in evidenza
Wanda Nara al sole: che lato B Adriana Lima lunare: senza vestiti

LE FOTO DELLE VIP

Wanda Nara al sole: che lato B
Adriana Lima lunare: senza vestiti

i più visti
in vetrina
Estate 2021, le bellezze made in Italy scelgono il Belpaese. FOTO

Estate 2021, le bellezze made in Italy scelgono il Belpaese. FOTO





casa, immobiliare
motori
Mercedes: il futuro è completamente elettrico

Mercedes: il futuro è completamente elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.