A- A+
Cronache

Caldo record? Sulle spiagge della Cina torna di moda il "facekini"

In Cina torna di moda il "facekini", il costume che copre il volto per evitare l'abbronzatura. Di fronte a temperature record (è avvenuto nella regione autonoma dello Xinjiang, dove la temperatura, domenica scorsa, ha toccato i 52,2 gradi, a Turpan) il facekini si sta imponendo non solo come costume per i bagnanti al mare, ma anche per chi visita i siti artistici delle città, in gran parte colpite dall'ondata di caldo. 

Il costume facciale in lycra lascia scoperti occhi, naso e bocca (mentre copre le orecchie), ed è spesso associato al cappello. Il boom di vendite di questa maschera - che esiste da quasi venti anni - è visto come uno dei segnali del ritorno alla normalità dopo la fine delle restrizioni anti-pandemiche. Si usa soprattutto al mare, dove spesso è associato a costumi da bagno che coprono quasi tutto il corpo, ma viene indossato anche da chi è preoccupato per il rischio di contrarre malattie della pelle o di vedere comparire sul volto macchie dovute all'eccessiva esposizione al sole.

Il costume facciale, popolare anche in Corea del Sud, fu inventato nel 2004 dalla designer Zhang Shifan: da allora, il facekini ha periodicamente attirato l'attenzione a livello internazionale. Oltre alla protezione dai raggi UV, il costume che copre il volto nasce per rispondere anche a un altro bisogno, a detta della stessa designer: la protezione dalle punture di medusa - altamente presenti e di dimensioni ragguardevoli - nelle acque vicino alle coste del Mar Giallo.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
caldocinafacekinimare
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro

Con lui anche Ermotti, figlio dell'ad di Ubs

Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro


in vetrina
Intelligenza artificiale e aziende italiane: le reali applicazioni

Intelligenza artificiale e aziende italiane: le reali applicazioni





motori
Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.