A- A+
Cronache

La polizia del Quebec per la prima volta ha ammesso che la cifra totale dei morti per l'esplosione di un treno carico di petrolio nella cittadina canadese di Lac-Megantic potrebbe essere di 50 e ha confermato che finora sono stati recuperati 20 corpi dalle decine di edifici andati distrutti. Se il dato fosse confermato si tratterebbe del piu' grave incidente ferroviario in America del Nord dal 1989.

Sull'incidente e' stata aperta un'inchiesta penale. Ieri il presidente dell'azienda proprietaria delle ferrovie Montreal, Maine & Atlantic (MMA), Edward Burkhardt, ha visitato per la prima volta Lac-Megantic e ha accusato il macchinista di aver provocato l'incidente: "Credo che qualcosa sia andato storto", ha detto in una caotica conferenza stampa. Burkhardt e la MMA, che ha sede a Chicago, sono stati criticato per la reazione alla tragedia: l'azienda ha tardato oltre 24 ore per pubblicare il suo primo comunicato e sembra che abbia utilizzato Google per tradurre in francese la nota.

Tags:
deragliamentotrenocanada
in evidenza
Meteo, un vero colpo di scena Torna l'anticiclone delle Azzorre

Un evento storico...

Meteo, un vero colpo di scena
Torna l'anticiclone delle Azzorre

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare





casa, immobiliare
motori
Renault apre i preordini online di Nuovo Austral

Renault apre i preordini online di Nuovo Austral


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.