A- A+
Cronache

Lo sciopero dei mezzi pubblici paralizza Milano. Dalle 8.45 sono chiuse le stazioni della metropolitana, perché le linee - la 1, la 2, la 3 e la 5 - sono bloccate, l'adesione dei macchinisti all'agitazione è stata totale. Pochissimi i mezzi di superficie che stanno circolando e i pochi sono stati presi d'assalto. Le strade congestionate dal traffico, inoltre, disincentivano l'uso del car sharing. Tra malumori e proteste, ai milanesi non resta che circolare a piedi, al massimo in bicicletta.

Lo sciopero del trasporto pubblico locale - che è nazionale ed è stato indetto da sindacati autonomi e confederali - mira a chiedere il rinnovo di un contratto nazionale scaduto da oltre cinque anni. Il Comune ha già annunciato che per tutta la giornata l’Area C, il ticket d’ingresso in centro, non sarà in funzione e l’accesso nella cerchia dei Bastioni sarà libero (resta attivo invece il divieto di ingresso per i veicoli oltre i 7,5 metri). Più auto in giro, inevitabilmente, e di conseguenza più polveri sottili. Livelli di polveri sottili sopra la soglia di guardia (50 mg/mc), ieri in città. Le centraline Arpa hanno rilevato valori di Pm10 pari a 107 mg/mc a Città Studi, 102 in via Senato e 85 al Verziere. Se anche i valori saranno fuorilegge, non si esclude che si possa raggiungere il decimo giorno di sforamento dei livelli di guardia di Pm10 (50 microgrammi per metro cubo) nelle centraline del Milanese.

Tags:
caosscioperomilano
in evidenza
Silvio chiede che Mattarella lasci? Risentita reazione del Presidente

Ironia del Web

Silvio chiede che Mattarella lasci?
Risentita reazione del Presidente


in vetrina
UNIQLO porta lo stile francese nel mondo con Ines de la Fressange

UNIQLO porta lo stile francese nel mondo con Ines de la Fressange





casa, immobiliare
motori
Vandoorne è Campione del Mondo del Campionato ABB FIA Formula E

Vandoorne è Campione del Mondo del Campionato ABB FIA Formula E


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.