A- A+
Cronache

 

carabinieri gargano

I carabinieri del comando provinciale di Caserta hanno posto fine alla latitanza di Giovanni Esposito 49 anni, capo dell'omonimo clan detto 'dei Muzzoni'. L'uomo, ricercato da circa 13 anni, è stato rintracciato a Roncolise, una frazione di Sessa Aurunca, roccaforte del clan, dove si nascondeva in una villetta in compagnia di una donna di nome Carmela.

La donna, il cui cognome non è stato reso noto, è stata fermata per favoreggiamento. Con il latitante c'era anche il figlio Biagio di 26 anni, anche egli affiliato al clan. Esposito, trovato poi in possesso di una pistola Berdelli calibro 9 e di numerose cartucce, ha tentato la fuga ma e' stato bloccato. Inserito nell'elenco dei latitanti più ricercati, è destinatario di numerose ordinanze di custodia cautelare per omicidio (ha una condanna all'ergastolo) e reati associativi. A Caserta si è recato anche il comandante della Legione dei carabinieri, Carmine Adinolfi.

Tags:
capoclanespositoarresto
in evidenza
Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

Foto mozzafiato della soubrette

Wanda Nara, perizoma e bikini
Lady Icardi è la regina dell'estate

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021

Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.