A- A+
Cronache
Presi entrambi i killer evasi

E' durata poco la fuga di Pietro Esposito e di Bartolomeo Gagliano, il primo, ex pentito di camorra di 47 anni, evaso dal carcere di Pescara nella giornata di sabato, quando, uscito accompagnato da un familiare, ha sfruttato un permesso orario; il secondo, serial killer, che non ha fatto rientro nel carcere di Marassi due giorni fa approfittando di un permesso premio. "La cattura dei due detenuti è una bella soddisfazione, le forze dell'ordine sono state brave, questo vuol dire che il sistema Paese funziona", si è rallegrato il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri. Alla Guardasigilli ha fatto eco il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, secondo il quale "questo è lo Stato che funziona, di cui i cittadini italiani possono dare un giudizio positivo".

Pietro Esposito è stato catturato a Forlì dal personale della squadra mobile di Pescara nel corso di una operazione congiunta con il personale della questura del posto. Era ospite a casa della sorella. Gli investigatori lo hanno intercettato per strada seguendo una traccia del cellulare. Non era la sua utenza, ma un numero telefonico attivato dalla compagna nei giorni scorsi. Gagliano, invece, è stato bloccato a Mentone: "Mi spiace per quello che è successo. Volevo rientrare in carcere. E' stato un colpo di testa", ha detto per giustificarsi. "Sono dispiaciuto di avere tradito la fiducia del dottor Salvatore Mazzeo (direttore del carcere di Marassi, ndr) e della dottoressa Daniela Verrina (magistrato di sorveglianza, ndr)", ha aggiunto Gagliano che era pronto a costituirsi con il suo avvocato ma è stato acciuffato prima.

Tags:
serialgenova
in evidenza
Vacanza da sogno per i Ferragnez In Puglia tra masserie di lusso

Savelletri, Torre Canne e...

Vacanza da sogno per i Ferragnez
In Puglia tra masserie di lusso

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green

BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.