A- A+
Cronache
Takeda condannata per aver nascosto i rischi di un farmaco anti-diabete

Il gruppo Takeda, la prima societa' farmaceutica giapponese, fa sapere che intende contestare una richiesta di danni per 6 miliardi di dollari, avanzata nei suoi confronti da una giuria federale Usa, per aver nascosto i rischi di cancro collegati al suo farmaco anti-diabetico Actos.

Anche la scocietà Usa Eli Lilly e' stata condannata a pagare 3 miliardi di dollari nell'ambito della stessa inchiesta. Entrambe le societa' intendono ricorrere in appello. A Tokyo il titolo di Takeda ha perso il 5,4%. La mega-multa supera quella da 5 miliardi di dollari ordinata a Exxon Mobil per danni ambientali e che la Corta Suprema ha poi ridotto a 500 milioni di dollari, sostenendo nel 2008 che si trattava di una richiesta eccessiva. 
  

Tags:
condannatakedafarmaceuticicancro
in evidenza
Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

Foto mozzafiato della soubrette

Wanda Nara, perizoma e bikini
Lady Icardi è la regina dell'estate

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena





casa, immobiliare
motori
BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.