A- A+
Cronache


Sarebbero di origine animale i resti ritrovati sul fondale del Giglio nei pressi della Costa Condordia. La notizia, riportata dall'AdnKronos, non sarebbe però confermata. L'ufficio del commissario per l'emergenza, si limita a dichiarare: "In riferimento al ritrovamento di alcuni resti ossei, avvenuto nella giornata di giovedì, sul fondale nei pressi della nave Costa Concordia, non è possibile ancora dire né se questi siano di origine umana, nè, tantomeno, riferirli a qualcuno in particolare".

"Si tratta di frammenti molto piccoli, di pochi centimetri. Sono sicuramente delle ossa, bisogna capire di che natura". Queste le dichiarazioni che arrivano dalla Guardia Costiera. IL PONTE 4 - Il ritrovamento è stato effettuato nei pressi di quella zona indicata sulle mappe di ricerca come "area 3 del centro nave", ora nominata area a, in prossimità del ponte 4 dove si presumeva potessero trovarsi i due dispersi al momento del naufragio. Si tratta di Maria Grazia Trecarichi, 49 anni, che aveva lasciato il suo posto sulla scialuppa alla figlia e al suo fidanzato, e lo steward Russel Rebello, 33 anni, che fino all'ultimo istante si era prodigato per mettere in salvo i passeggeri.

Tags:
animaliresticostaconcordia
in evidenza
Blasi, fuga romantica in Trentino È giallo sull'accompagnatore

Ilary in vacanza sui monti- FOTO

Blasi, fuga romantica in Trentino
È giallo sull'accompagnatore


in vetrina
ASPI, selezionate le top 20 mete dell’estate 2022 su Wonders

ASPI, selezionate le top 20 mete dell’estate 2022 su Wonders





casa, immobiliare
motori
Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto

Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.