A- A+
Cronache

Una tassa del 10 per cento su tutti gli interventi di chirurgia estetica per risanare il bilancio del welfare. Lo ha deciso il governo della Corea del Sud, che ha annunciato la decisione con un comunicato ripreso da diversi media tra cui il sito Businessweek, che sottolinea come nel paese ci siano quasi duemila ospedali specializzati in questo tipo di procedure.

Ad essere colpiti, specifica il comunicato, saranno tutti gli interventi, dall'aumento delle labbra alla ceretta, mentre finora la tassa era limitata a quelle principali. Insieme ad altre modifiche della tassazione, tra cui l'introduzione di un prelievo sui guadagni dei monaci, la misura dovrebbe procurare almeno 1,7 miliardi di euro l'anno. "La nostra situazione fiscale e' veramente difficile - afferma il ministro Hyun Oh-Seok nel comunicato - con i nuovi introiti vogliamo garantire piu' stato sociale per le persone che ne hanno bisogno".

Tags:
corea del sudchirurgia estetica
in evidenza
Heidi Klum reggiseno via in barca Diletta Leotta da sogno in vacanza

Wanda Nara.... che foto

Heidi Klum reggiseno via in barca
Diletta Leotta da sogno in vacanza

i più visti
in vetrina
Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia

Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia





casa, immobiliare
motori
Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird

Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.