A- A+
Cronache
Coronavirus: nel mondo più di un milione di morti, Oms teme raddoppio
(fonte Lapresse)

Coronavirus: nel mondo più di un mln morti, Oms teme raddoppio

I decessi legati al coronavirus nel mondo hanno superato il milione: secondo il bilancio fornito dalla France Press sulla base di dati ufficiali, alle 00.30 di oggi le vittime accertate erano 1.000.009. Gli Usa restano il Paese con il più alto numero di morti (204.743) seguiti da Brasile, India (che intanto ha superato i 6 milioni di casi) Messico e Gran Bretagna. Nei giorni scorsi l'Oms ha avvertito che senza un'azione collettiva a livello globale, è "molto probabile" che si arrivi a due milioni di morti. 

Coronavirus: Ricciardi, tra 2 settimane mi aspetto peggioramento. Lazio e Campania a rischio

"La Francia avra' bisogno del lockdown totale, noi no se ci comportiamo bene, ma Lazio e Campania sono a rischio". E' secco e risoluto il giudizio di Walter Ricciardi, professore ordinario di Igiene all'Universita' Cattolica e consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza, che in un intervista alla Stampa chiarisce: "Servono due settimane per esserne certi, ma la prima impressione e' positiva. E' stato importante riportare dieci milioni di persone alla normalita', che pero' va assicurata nel tempo". Poi Ricciardi analizza: "Tutte le citta' e le regioni sono ripartite alla pari. In primavera Lombardia e Piemonte erano i territori piu' colpiti, mentre ora sono Lazio, Campania e Sardegna" mentre "la Francia e' in una situazione difficile per cui credo che dovra' fare un lockdown totale anche prima", insiste Ricciardi per il quale "bisogna tenere presente che i contagiati effettivi sono circa cinque volte quelli accertati, ma non e' tanto il numero che conta quanto come questo preme sul sistema sanitario. In Francia le terapie intensive di Marsiglia e Nizza cominciano a spostare pazienti a Parigi e questo con i contagi crescenti non puo' che portare al lockdown". Quanto all'Italia, "il lockdown generale spero sia difficile, ma tutto dipende dai comportamenti degli italiani. Se saremo bravi non ne avremo bisogno, anche se in alcune zone si sta perdendo il controllo come in Lazio o in Campania", tuttavia tra Itali e Francia "ci sono delle differenze".  In che consistono? "Per esempio in Francia non c'e' la quarantena obbligatoria o in Inghilterra solo da poco le mascherine vanno indossate dal personale dei ristoranti. Certo Spagna, Israele, Belgio, Olanda e Danimarca peggiorano e purtroppo non esiste una strategia comune. L'unica possibilita' e' limitare i movimenti delle persone da e per gli stati compromessi". C'e' il rischio che la situazione possa sfuggire di mano? "Un peggioramento della situazione, spero non intenso, con piu' pressione sugli ospedali anche per l'arrivo di raffreddori e influenze" e' probabile risponde i medico, che subito dopo raccomanda: "Per questo e' importante il richiamo alle precauzioni e il vaccino antinfluenzale per tutte le eta'. Va anche ripresa la app Immuni, che consente un tracciamento digitalizzato piu' tempestivo di quello manuale".

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronavirus mondocoronavirus oggicoronavirus morticoronavirus morti mondooms coronavirus
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ferrari 488 GT Modificata, nata per le competizioni

    Ferrari 488 GT Modificata, nata per le competizioni


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.