A- A+
Cronache
Coronavirus: una scienza buona schierata contro il malaffare
Paolo Sensini

In questi ultimi mesi il governo italiano ha calpestato la Costituzione, bloccato il Paese, messo in ginocchio l’economia.

Nella logica del bipensiero orwelliano, il Decreto Cura Italia andrebbe chiamato “Ammazza Italia” e il Decreto Rilancio ribattezzato “Affossamento”. Del resto, se vuoi uccidere qualcuno, perché mai dovresti aiutarlo a salvarsi?

Maggioranza e opposizione hanno fatto a gara nel privare i cittadini dei loro diritti. Questo regime ci ha offesi, umiliati, trattati alla stregua di delinquenti. Una dittatura talmente feroce e barbara da aver incarcerato i bambini e vietato le visite ai parenti moribondi.

I media asserviti ai poteri forti hanno terrorizzato la popolazione, gonfiato e manipolato dati, fornito versioni distorte, usato scenografie holliwoodiane e foto “farlocche”.

La ripresa risulta perciò più difficile, perché molti Italiani continuano a temere il contagio. Non si recano in ufficio. Prediligono il “lavoro agile”. I pochi bar ristoranti negozi che, a fatica, hanno riaperto, rischiano di fallire a breve.

Eppure un rimedio ci sarebbe: vincere la paura con l’appoggio della Scienza, però quella autentica, non al soldo cioè delle multinazionali, estranea insomma alle speculazioni criminali che Bill Gates e compari perseguono con la complicità dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

La libera ricerca coniugata al ragionamento rigoroso può debellare la psicosi collettiva. È la via che ci hanno indicato Paolo Sensini (storico e analista geopolitico) Stefano Montanari (direttore scientifico del laboratorio New Nanodiagnostics) e Antonietta Gatti (nanopatologa e international fellow Usbe), in un dibattito che si è tenuto nel Parco urbano dell’Ippodromo di Cesena, sabato 27 giugno, in un limpido ventilato pomeriggio d’estate, davanti a un pubblico di qualche centinaio di persone, attente, partecipi, assetate di onestà intellettuale e notizie trasparenti.

A organizzare l’incontro, due associazioni: Un’altra storia Vita al Microscopio. Nel video che qui riportiamo - realizzato dal canale ByoBlu, che ha ripreso l’evento in diretta - troverete le verità che noi tutti abbiamo cercato per chiarire sospetti e sedare l’angoscia, e che si riferiscono a: protocolli di cura, cremazioni, autopsie, vaccini, profetici fondi d’investimento e intrighi mondialisti.

Stabilire che cosa sia davvero accaduto in questo anno funesto sarebbe un buon punto di partenza per riprendere in mano il destino della nostra luminosa civiltà, oggi tanto vergognosamente bistrattata dai potenti della Terra. E scongiurare così un futuro di sudditanza.

 

 

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronaviruscoronavirus scienzacoronavirus italia
    Loading...
    in evidenza
    Elisabetta Canalis sexy da morire Costume leopardato. E il lato B...

    Belen, Diletta e... Le foto delle Vip

    Elisabetta Canalis sexy da morire
    Costume leopardato. E il lato B...

    i più visti
    in vetrina
    BELEN, LATO B IN BARCA: FOTO DA SOGNO IN MOTOSCAFO

    BELEN, LATO B IN BARCA: FOTO DA SOGNO IN MOTOSCAFO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Di Silvestre, Presidente e A.D. BMW Italia SpA: si riparte dal cliente

    Di Silvestre, Presidente e A.D. BMW Italia SpA: si riparte dal cliente


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.