A- A+
Cronache

Una nuova inchiesta giudiziaria si abbatte sull'apparato gestionale della Costa Smeralda. Il direttore generale del Consorzio Costa Smeralda, Salvo Manca e il comandante della polizia municipale di Arzachena, Giovanni Mannoni, sono finiti sotto inchiesta per concorso in corruzione e accesso illegale a documenti informatici protetti. Entrambi sono stati raggiunti da avvisi di garanzia emessi dal procuratore della Repubblica di Tempio Pausania, Domenico Fiordalisi, impegnato a far luce sui rapporti tra le societa' che gestiscono la Costa Smeralda e l'amministrazione comunale di Arzachena, in particolare il settore della polizia municipale.

Salvo Manca, da tempo in rotta di collisione con il presidente del consorzio smeraldino, l'avvocato Renzo Persico, avrebbe approfittato dei buoni rapporti con il capo dei vigili urbani per ottenere informazioni riservate sul suo avversario. Mannoni, ex responsabile della polizia giudiziaria ad Arzachena, avrebbe violato il registro generale dove sono contenute informazioni sensibili relative ai fascicoli aperti su Persico, consegnando le informazioni a Salvo Manca. Le abitazioni e gli uffici di Manca, ozierese con un passato da sindacalista nelle file della Cisl, sono stati perquisiti. L'inchiesta e' partita dagli accertamenti riguardanti una donazione di 75.000 euro concessa da una delle societa' di gestione della Costa Smeralda al Comune di Arzachena per l'assunzione di vigili urbani stagionali.

Tags:
corruzionecosta smeralda
in evidenza
Grandine-temporali al Nord Caldo super africano al Sud

Previsioni Meteo

Grandine-temporali al Nord
Caldo super africano al Sud

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021

Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.