A- A+
Cronache
Strasburgo dice sì al diritto di utilizzare una madre surrogata

La Corte europea dei diritti umani di Strasburgo ha stabilito oggi con una sentenza "a maggioranza" che le autorità italiane hanno violato il diritto di rispetto della vita familiare nel sottrarre a una coppia di cittadini italiani un minore di cui erano stati riconosciuti legalmente genitori in Russia dopo la stipulazione di un contratto con una madre surrogata. Tale contratto di utero in affitto e' legale in Russia, ma non in Italia. Per questo motivo le autorita' italiane hanno deciso per l'allontanamento del minore dalla coppia di genitori, che ovviamente non avevano svolto alcuna pratica per l'adozione del bambino, visto che ne erano genitori a tutti gli effetti in Russia.

Per la Corte, l'Italia ha violato la Carta europea dei diritti dell'uomo visto che "l'allontanamento di un minore dal contesto familiare e' una misura estrema che non si giustifica in nessun modo se non con un rischio immediato per il minore". I giudici considerano che "queste condizioni non c'erano" nel caso specifico. Tuttavia, i giudici non hanno disposto il ritorno del bambino ai suoi "genitori" iniziali, in quanto il minore "ha certamente sviluppato dei legami affettivi con la famiglia che l'ha accolto, con cui vive dal 2013," si legge in una nota della Corte.

Tags:
cortestrasburgodirittoutilizzaremadresurrogata
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane





casa, immobiliare
motori
Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.