A- A+
Cronache
Covid, Napoli: folla sul lungomare. De Magistris: "Non lo chiudo perché..."

Covid, Napoli: folla sul lungomare, ristoranti pieni e traffico

I napoletani approfittano del sole e delle temperature ancora miti per pranzare fuori, godersi una passeggiata o fare shopping. Come sempre accade nel fine settimana, molte persone hanno scelto i ristoranti e le pizzerie del lungomare, che il sindaco Luigi de Magistris ha scelto di tenere aperto, nonostante l'invito arrivato dal presidente della Regione, Vincenzo De Luca, a chiudere i luoghi piu' affollati delle citta'. Anche in centro e nella zona collinare del Vomero, in molti hanno deciso di trascorrere il sabato fuori casa tra negozi e ristoranti, o semplicemente per prendere un caffe' in compagnia. 

Covid: de Magistris, non chiudo lungomare perché...

"Se io chiudo il lungomare non e' che la gente si butta a mare, la gente andra' su via dei Mille, se chiudi via dei Mille andra' su via Toledo, se chiudi via Toledo va su piazza Plebiscito, se chiudi piazza Vanvitelli va su via Luca Giordano". Dopo averlo detto in un video postato sulla sua pagina social, lo ribadisce, intervenendo a L'Ospite su Sky Tg 24, il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. "Possiamo chiudere solamente quelle aree che le forze di polizia e l'Asl ci segnalano come aree che, nonostante tutto, c'e' una particolare concentrazione", spiega il primo cittadino ricordando che "Napoli ha circa un milione e mezzo di persone al giorno, la citta' e' piccola". Questo, secondo lui, "significa scaricare solamente sulle forze di polizia, sui sindaci e anche un po' sui cittadini". Da qui dice: "Delle due, l'una. Se a Napoli la situazione e' drammatica dal punto di vista sanitario come sembra, e' il governo, come scritto giustamente nel dpcm, che individui con correttezza che colore abbiamo. Se e' colore giallo, non puoi obbligare la gente a non uscire. Se e' rosso, devi dire alla gente di non uscire".

CORONAVIRUS: DE MAGISTRIS, 'DISTONIA TRA DATI REGIONE E LA REALTA''

"Credo ci sia una distonia tra i dati che vengono forniti e la realtà". Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, intervenuto a Skytg24. "E' saltato il controllo - ha aggiunto de Magistris - non c'è più il controllo del territorio. I dati che sono forniti non sono quelli reali, sono numeri sottostimati rispetto alla realtà. Ieri sul bollettino c'erano 30 morti in un giorno, poi ho visto che erano i dati dal 12 ottobre a oggi. Io temo, non mi interessa sapere se per malafede, disattenzione, superficialità, incompetenza o perché non ce la fanno più, che ci sia una discrasia tra i flussi dei dati della Regione e la realtà concreta". De Magistris si è inoltre detto "amareggiato del fatto che io e il sindaco di Milano Beppe Sala abbiamo scritto da circa 10 giorni al ministro Speranza che si era impegnato a farci avere un focus sulle due città e che questa risposta non sia ancora arrivata. E' assurdo che delle città così grandi non abbiano dati precisi".

CAMPANIA: DE MAGISTRIS, 'CON DE LUCA E' IMPOSSIBILE AVERE UN DIALOGO'

"Io sono un uomo delle istituzioni da 30 anni, ho avuto un dialogo istituzionale con tutti, anche con i più distanti da me, come Berlusconi, Salvini e altri. Con De Luca è quasi impossibile avere un dialogo". Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, intervenuto a Skytg24. "I suoi monologhi degli ultimi giorni - ha aggiunto de Magistris - sono solo insulti. Con De Luca è proprio difficile anche stringere la mano. Ma chi mi conosce sa perfettamente che sono un uomo delle istituzioni e nonostante queste continue contumelie sono sempre disponibile al dialogo, anche domani mattina". 

Covid: De Luca, situazione delicata ma possiamo governarla

"La situazione e' delicata, ma abbiamo tutte le possibilita' per governarla, avendo fatto prima il lavoro che andava fatto per prevenire fenomeni davvero drammatici. Ora abbiamo bisogno di essere uniti, di essere responsabili e di avere anche l'orgoglio campano e napoletano per questa battaglia che stiamo conducendo con onore. Andiamo avanti cosi', senza farci distrarre da niente e da nessuno". Cosi', in un post su Fb, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

Commenti
    Tags:
    covid napolinapoli zona giallanapoli covidde magistrisde lucade magistris de lucacampania zona gialla
    in evidenza
    "Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

    Spettacoli

    "Governo ma non troppo..."
    Crozza imita Speranza. VIDEO

    i più visti
    in vetrina
    Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

    Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi





    casa, immobiliare
    motori
    Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra

    Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.