A- A+
Cronache
Crac Banca Etruria, ex vertici Fornasari e Bronchi patteggiano 3 anni e 4 mesi
A destra Luca Bronchi, a sinistra Giuseppe Fornasari

Crac Banca Etruria, l'ex presidente Fornasari e l'ex dg Bronchi non ricorrono in Appello e patteggiano la pena 

L'ex presidente di Banca Etruria Giuseppe Fornasari e l'ex direttore generale Luca Bronchi hanno chiuso oggi il processo per la bancarotta dell'istituto di credito aretino davanti alla Corte d'appello di Firenze concordando, con il rito del patteggiamento, con la Procura generale una pena di tre anni e quattro mesi di reclusione.

In primo grado, nel processo con rito abbreviato svoltosi davanti al gup del Tribunale di Arezzo, Giampiero Borraccia, arrivato a conclusione nel 2019, gli ex vertici di Banca Etruria erano stati condannati a cinque anni di reclusione per bancarotta fraudolenta.

Sempre davanti alla Corte d'appello di Firenze sono in corso le altre due posizioni del procedimento per il fallimento di Banca Etruria: quelle dell'ex vicepresidente Alfredo Berni e del consigliere di amministrazione Rossano Soldini. Berni nel precedente giudizio in abbreviato era stato condannato a due anni per bancarotta fraudolenta; Soldini invece un anno per bancarotta semplice.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
crac etruria
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Royal Family/ Meghan Markle è "troppo nuda": polemica per la visita in Nigeria

Royal Family/ Meghan Markle è "troppo nuda": polemica per la visita in Nigeria





motori
Jeep Experience: un successo tra prestazioni Off-Road e accoglienza premium

Jeep Experience: un successo tra prestazioni Off-Road e accoglienza premium

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.