A- A+
Cronache
pino masciari

Pino Masciari, l'imprenditore calabrese che denuncio' gli usurai facendoli arrestare e condannare, rischia di dover vendere la sua casa per pagare un vecchio debito al quale non aveva potuto fare fronte a causa del tasso spropositato impostogli. La magistratura gli ha dato ragione attestando che si trattava di un debito usurario e lo Stato avrebbe dovuto farsene carico, visto che Masciari dal 1997 al 2010 fu inserito nel programma di protezione per i testimoni di giustizia. Le sue denunce sono costate il carcere a diversi boss della 'ndrangheta. Dal 2010 e' fuori dal programma, ma vive tuttora sotto scorta in una localita' segreta.

"Ancora nell'agosto scorso - dice all'AGI - le autorita' mi hanno consigliato di rientrare in Calabria. Vivo da esiliato per aver denunciato le mafie. Le mie denunce hanno coinvolto mafiosi e uomini delle istituzioni loro complici e ne sto pagando le conseguenze. Ho perso tutto". Oggi Masciari, in passato titolare di diverse imprese di costruzioni in Italia e all'estero che davano lavoro a centinaia di persone, si sente tradito dallo Stato. Lo insegue quel vecchio debito nei confronti di un fornitore. "Un decreto prefettizio - dichiara - e diverse sentenze hanno attestato che si trattava di vera e propria usura, perche' il debito e' sei volte l' importo iniziale. Oggi, dopo 20 anni e dopo essere diventato un'icona della legalita', continuo a pagare un debito usurario di cui avrebbe dovuto farsi carico lo Stato. Non so se per un disguido o per altro, questo debito - dichiara - e' rimasto escluso dall'intervento statale".

"Per venti anni - aggiunge - hanno provato a logorarmi con il fallimento, che, come e' stato accertato da sentenze, da documenti istituzionali e dalle relazioni della Commissione parlamentare antimafia, e' conseguenza alla ribellione contro il potere mafioso. Ora sono costretto a pagare una pendenza relativa al fallimento stesso a un tasso usurario che potrebbe costringermi a vendere la casa. Le istituzioni preposte - spiega - non intervengono barricandosi dietro questioni formali. Hanno vinto loro, i mafiosi - dice - non contro Pino Masciari ma contro chi ha confidato nella legalita' e nella giustizia dello Stato".

Tags:
'ndranghetacosche
in evidenza
Energia e misurabilità ESG Svolta nel libro di Dal Fabbro

Transizione green

Energia e misurabilità ESG
Svolta nel libro di Dal Fabbro

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare





casa, immobiliare
motori
Ford Bronco sbarca in Europa

Ford Bronco sbarca in Europa


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.