A- A+
Cronache
"Non fu procurato aborto". Chiesta l'archiviazione per Di Cataldo

Si alleggerisce la posizione giudiziaria del cantante Massimo Di Cataldo, sotto inchiesta dalla scorsa estate con l'accusa di aver percosso, fino a farla abortire, l'ex compagna Anna Laura Millacci che aveva postato sul suo profilo facebook diverse foto che la ritraevano sanguinante e con alcuni lividi in volto.

Il pm Eugenio Albamonte ha, infatti, chiesto al gip di archiviare il procedimento con riferimento al reato di procurato aborto: una consulenza medico-legale ha escluso che l'interruzione della gravidanza abbia un legame con le eventuali condotte aggressive di Di Cataldo.

Gli accertamenti sul conto del cantante proseguono, invece, in relazione al reato di maltrattamenti, anche se la donna non ha mai presentato alcuna specifica denuncia all'autorita' giudiziaria. Di Cataldo, dal canto suo, ha sempre negato di aver compiuto atti violenti nei confronti della ex compagna.

Tags:
massimo di cataldoabortoanna laura millacci
in evidenza
House of Gucci, guarda il trailer Jared Leto irriconoscibile. FOTO

Lady Gaga guida un cast stellare

House of Gucci, guarda il trailer
Jared Leto irriconoscibile. FOTO

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green

BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.