A- A+
Cronache
ospedale

Dimesso dal pronto soccorso dell'ospedale di Cuorgnè, dove si era recato per un problema ortopedico per cui gli era stato somministrato un normale antidolorifico, è morto poche ore dopo di infarto. Vittima del presunto caso di malasanità, lo scorso martedì, un imprenditore edile di 45 anni di Oglianico (Torino), sul cui corpo questa mattina sarà effettuato l'esame necroscopico disposto dallo stesso ospedale. La vicenda è riportata dalle pagine locali di alcuni quotidiani.

IL PRECEDENTE - Solo qualche giorno fa un caso analogo, sempre in Piemonte che ha visto coinvolta una 30enne di Carmagnola. Per due volte si era presentata in ospedale con gli stessi sintomi, e una volta era andata ancha dal suo medico curante. Nessuno però aveva diagnosticato per lei niente più di un leggero stato d’ansia e nessuno è riuscito a prevenire la morte. Il 6 giugno si presenta in ospedale lamentando dolori al petto, le fanno le analisi del caso ma non risulta nulla e così la rimandano a casa. Però a casa non arriva, ha un nuovo attacco, non riesce a reggersi in piedi. Viene soccorsa e questa volta trasportata in ospedale in ambulanza. Qui nuovi controlli ma di nuovo nessun risultato, viene dimessa con la prescrizione di uno stato d’ansia da curare con ansiolitici. La situazione però non migliora e nei giorni successivi la donna continua ad accusare dolori al petto, al punto che il 28 giugno decide di presentarsi dal suo medico curante. Ma anche lui non rileva niente di preoccupante. Ma la donna è morta di infarto.

Tags:
dimessoospedaleantidolorifico
in evidenza
Diletta Leotta sotto l'ombrellone la temperatura è bollente, le sue curve sono mozzafiato

Vacanze in Sardegna, insieme alla mamma

Diletta Leotta sotto l'ombrellone la temperatura è bollente, le sue curve sono mozzafiato

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare





casa, immobiliare
motori
Renault apre i preordini online di Nuovo Austral

Renault apre i preordini online di Nuovo Austral


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.