A- A+
Cronache

Una donna 83enne, immobilizzata a letto a causa di gravi patologie, è morta sbranata da due cani nella casa-canile di Carisio (in provincia di Vercelli). Si tratta di un luogo in cui la figlia e il compagno custodivano un centinaio di animali. La coppia è stata arrestata dai carabinieri per maltrattamenti e abbandono di persona incapace con conseguente morte.

La tragedia è avvenuta martedì sera, ma è stata resa nota mercoledì dai carabinieri. Il magistrato ha disposto l'autopsia della vittima.

L'anziana vittima, Lidia Bider, è stata sbranata da rottweiler e un dalmata di razza spagnola che venivano custoditi nella stessa stanza dove stava. Gli animali, un centinaio in tutto, erano tenuti in condizioni pessime. Sul posto, oltre ai militari dell'Arma, sono intervenuti i medici del servizio veterinario dell'Asl di Vercelli e il sindaco di Carisio, Claudio Costanzo.

Tags:
disabilevercellisbranata
in evidenza
Carolina Stramare va in gol L'ex Miss Italia sfida Diletta

Calcio e tv... bollente

Carolina Stramare va in gol
L'ex Miss Italia sfida Diletta

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid

Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.