A- A+
Cronache

Tragedia a Como, dove nella notte fra sabato e domenica alcuni passanti hanno visto una donna agonizzante nelle gelide acque del lago, nei pressi di piazza De Gasperi. Le condizioni della erano disperate: i soccorritori hanno provato a rianimarla sul posto, poi l'hanno trasportata d'urgenza al vicino ospedale Sant’Anna, ma durante il tragitto il cuore della donna ha smesso di battere. E ora è giallo sull'identità della vittima e sui motivi per cui sia finita nel lago.

La donna, dall'apparente età compresa tra i 50 e i 60 anni, non aveva con sé i documenti. A dito una fede nuziale con l'anno delle nozze, il 1984. Al momento gli investigatori non escludono alcuna ipotesi: la donna potrebbe essere stata gettata in acqua, oppure potrebbe essersi trattato di un incidente. Ma resta aperta anche l'ipotesi di un suicidio: l'autopsia stabilirà se la donna aveva assunto barbiturici o altre sostanze prima di morire.

Tags:
comogiallo
in evidenza
Estate in crisi. Inattesa svolta Arrivano fresco e forti piogge

Meteo, cambia tutto

Estate in crisi. Inattesa svolta
Arrivano fresco e forti piogge


in vetrina
Dott, ampliato il servizio di bike sharing a Parma

Dott, ampliato il servizio di bike sharing a Parma





casa, immobiliare
motori
Dacia Jogger debutta sul mercato italiano

Dacia Jogger debutta sul mercato italiano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.