A- A+
Cronache
Dossieraggio, il caso Totti e la falla nel sistema anti-riciclaggio

Dossieraggio, a gennaio 2023 sollevai un pericolo per la sicurezza nazionale a causa della modalità di fuga di notizie ipersensibili su caso Totti- casinò

Il 10 gennaio 2023 veniva pubblicato dal Corriere dello Sport un articolo a mia firma in cui partendo dal caso Totti esprimevo forte preoccupazione rispetto al funzionamento di alcune strutture dello Stato.

“Francesco Totti - scrivevo -  è stato oggetto di un attacco che si è fondato su una fuga di notizie partita da qualcuna delle strutture che sovraintendono al controllo sul riciclaggio e non, come solitamente avviene almeno dal 92-94, ad opera di un pubblico ministero collegato a qualche cronista giudiziario”.

Siamo stati buoni profeti. Mesi fa abbiamo sollevato con grande preoccupazione il tema della sicurezza delle nostre strutture anti riciclaggio e del fatto che le notizie apparentemente attenenti al gossip inerenti Totti e alcuni casino’ erano frutto di visure illegittime di alcuni funzionari di queste  strutture e fatto ancora più grave erano finite sulla stampa.

LEGGI ANCHE: Dossieraggio su oltre 100 nomi illustri: Affari aveva anticipato tutto

“Si tratta di dati ipersensibili - continuavo - che dovrebbero essere gestiti e trasmessi sempre con grande protezione per evitarne la conoscenza da parte dalle organizzazioni criminali esistenti in Italia”. Per questo ci siamo posti una domanda: “C’e’ una falla nel sistema anti riciclaggio per cui anche mafiosi e terroristi possono accedere ad informazioni anche assai delicate con enormi danni per la sicurezza dello Stato?”

E poi la domanda fondamentale è: “Chi ha fatto la visura su Totti accedendo illegittimamente al sistema che gestisce le segnalazioni sospette? Si tratta di un singolo funzionario dello Stato, si tratta di una operazione per cui si sparano notizie colpendo altri bersagli e puntando a togliere credibilità al sistema?”

L’inchiesta che ha preso avvio da notizie sensibili uscite su un giornale inerenti il ministro della Difesa Guido Crosetto sta confermando la fondatezza dei nostri sospetti e la pericolosità di una situazione che va assolutamente sanata”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
crosettofabrizio cicchittototti
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in Rete

Politica

Affari in Rete


in vetrina
Ferrero, arriva anche il gelato Nutella: scoppia già la mania per l'ice cream

Ferrero, arriva anche il gelato Nutella: scoppia già la mania per l'ice cream





motori
Stellantis: lancia i software per una mobilità del futuro

Stellantis: lancia i software per una mobilità del futuro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.