A- A+
Cronache

Marte è già il passato. Le esplorazioni dello spazio proseguono. E puntano dritte su alcune lune del sistema solare, dove, ipotizzano gli scienziati "sarà possibile trovare forme di vita".

Gli occhi restano puntati sul pianeta rosso, che per condizioni è il più vicino alla Terra. Per ora non sono state traovate tracce di vita, ma Nasa ed Esa (l'agenzia spaziale americana e quella europea) non mollano. Anche se già guardano altrove. Ad esempio su Europa, una delle lune del gigantesco Giove. Oppure Titano, che orbita intorno a Saturno. Sono questi i due satelliti sui quali si punta per scoprire esseri extraterrestri.

Sarà un processo lungo e le esplorazioni richiederanno anni. Si avvicina intanto il momento in cui Juno, sonda lanciata della Nasa, arriverà nell'orbita di Giove: appuntamento al 2016. Nel 2022 potrebbe essere il turno dell'Esa. Il progetto Juice intende raggiungere Giove e dare un'occhiata alle lune Ganimede, Callisto e, soprattuto Europa. Gli scienziati sperano di confermare quello che, per ora, resta un'ipotesi: verificare se al di sotto dello strato di ghiaccio che avvoge Europa c'è acqua liquida. Se così fosse, aumenterebbero esponenzialmente le probabilità di rintracciare forme di vita extraterrestri.

I ricercatori protagonisti del progetto ne sono certi: "Ci sono possibilità concrete di trovare forme di vita elementari nell’oceano di Europa". E Titano? La luna di Saturno è meno ospitale. Visitata dal lander Huygens nel 2004 e osservata dalla sonda Cassini, ha svelato oceani, laghi e fiumi. Peccato però che non siano di acqua, ma di etano e metano liquidi, con una temperatura di -180°. Come dire: un po' freddino. Anche se non mastano le gelate per fermare la ricerca di nuove forme di vita.




 

Tags:
spaziomartealieni
in evidenza
Il trauma di Romina Carrisi "Ho lavorato negli strip club"

Dolorosa esperienza negli USA

Il trauma di Romina Carrisi
"Ho lavorato negli strip club"

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena





casa, immobiliare
motori
Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.