A- A+
Cronache

Marte è già il passato. Le esplorazioni dello spazio proseguono. E puntano dritte su alcune lune del sistema solare, dove, ipotizzano gli scienziati "sarà possibile trovare forme di vita".

Gli occhi restano puntati sul pianeta rosso, che per condizioni è il più vicino alla Terra. Per ora non sono state traovate tracce di vita, ma Nasa ed Esa (l'agenzia spaziale americana e quella europea) non mollano. Anche se già guardano altrove. Ad esempio su Europa, una delle lune del gigantesco Giove. Oppure Titano, che orbita intorno a Saturno. Sono questi i due satelliti sui quali si punta per scoprire esseri extraterrestri.

Sarà un processo lungo e le esplorazioni richiederanno anni. Si avvicina intanto il momento in cui Juno, sonda lanciata della Nasa, arriverà nell'orbita di Giove: appuntamento al 2016. Nel 2022 potrebbe essere il turno dell'Esa. Il progetto Juice intende raggiungere Giove e dare un'occhiata alle lune Ganimede, Callisto e, soprattuto Europa. Gli scienziati sperano di confermare quello che, per ora, resta un'ipotesi: verificare se al di sotto dello strato di ghiaccio che avvoge Europa c'è acqua liquida. Se così fosse, aumenterebbero esponenzialmente le probabilità di rintracciare forme di vita extraterrestri.

I ricercatori protagonisti del progetto ne sono certi: "Ci sono possibilità concrete di trovare forme di vita elementari nell’oceano di Europa". E Titano? La luna di Saturno è meno ospitale. Visitata dal lander Huygens nel 2004 e osservata dalla sonda Cassini, ha svelato oceani, laghi e fiumi. Peccato però che non siano di acqua, ma di etano e metano liquidi, con una temperatura di -180°. Come dire: un po' freddino. Anche se non mastano le gelate per fermare la ricerca di nuove forme di vita.




 

Tags:
spaziomartealieni
in evidenza
Il direttore Perrino su Isoradio Affari commenta le elezioni 2022

Ospite de "Il sorpasso" di Monica Setta

Il direttore Perrino su Isoradio
Affari commenta le elezioni 2022


in vetrina
SFCC, nate 29 nuove Comunità Slow Food in nove Paesi e la blockchain

SFCC, nate 29 nuove Comunità Slow Food in nove Paesi e la blockchain





motori
Škoda presenta il piano per la mobilità sostenibile

Škoda presenta il piano per la mobilità sostenibile

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.