A- A+
Cronache
ospedale

E' morto per sua volonta' il biochimico belga Christian De Duve, premio Nobel per la medicina nel 1974 per le scoperte sulla struttura e il funzionamento delle cellule. De Duve avrebbe scelto l'eutanasia per porre fine alle "sofferenze dovute al grave detoriamento fisico degli ultimi mesi", come ha affermato la figlia al quotidiano belga "Le Soir". " Un uomo che ha consacrato tutta la vita alla ricerca- ha dichiarato il primo ministro Elio De Rupo - e al progresso dell'umanita', dando lustro al Belgio nel mondo".

I suoi studi sulla cellula hanno contribuito a spiegare il fenomeno della vita sulla Terra , come e' scritto nel saggio "Alle origini della vita" del 2005."Ho vissuto quasi un secolo di una vita straordinaria, grazie alla quale ho avuto il privilegio di assistere alle piu' grandi scoperte scientifiche e di incontrare un gran numero di personalita', non ho paura di morire e sono grato per i privilegi che ho avuto". Sono queste le ultime parole dello scienziato prima di accomiatarsi dalla sua famiglia, che ha riunito per un ultimo saluto.

Tags:
eutanasiade duvenobel
in evidenza
La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale

Il video che inchioda Di Maio

La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale


in vetrina
KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo

KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.