A- A+
Cronache
michela biancofiore (1)

E' scontro sulla nomina di Michaela Biancofiore, coordinatrice del Pdl in Alto Adige, a sottosegretario per le Pari opportunita'. Ad attaccare la pidiellina sono le associazioni gay, che la accusano di "omofobia", Sel e Pd. Biancofiore prima si difende garantendo la sua "imparzialita'", poi in una nota replica lamentando a sua volta di essere stata oggetto di "discriminazione preventiva", assicurando tuttavia che non si lascera' "intimidire".

Ad aprire la polemica e' Enrico Oliari, presidente di GayLib, che afferma: "Sarebbe come dare il premio per l'emancipazione a Khamenei o il Nobel per la Pace a Kim Jong-un. Per Biancofiore i diritti dei gay non sono una priorita': ma lo sa la pasionaria altoatesina che l'Italia in materia e' fanalino di coda in Europa, superata persino da paesi del terzo mondo?". Non e' da meno il Pd Ivan Scalfarotto, che ricorda: "Biancofiore ha espresso in passato posizioni molto conservatrici sui diritti delle persone gay, lesbiche, bisessuali e trans, posizioni molto a destra rispetto a tutta la destra europea". Ancor piu' dura la posizione dell'Arcigay: la nomina di Biancofiore "e' l'ennesimo insulto a migliaia di cittadini italiani che intendono le pari opportunita' come la rimozione di ogni ostacolo alla piena realizzazione di tutti gli individui compresi omosessuali e trans. E da questo punto di vista Micaela Biancofiore e' esattamente uno di questi ostacoli". Sulla stessa lunghezza d'onda Sergio Lo Giudice, esponente del Pd, che giudica "incomprensibile e sbagliata" la nomina di Biancofiore. Sempre a sinistra, anche Sel esprime il suo disappunto: "una scelta infelice - osserva Alessandro Zan - per un dicastero a cui sono demandate anche scelte politiche sul fronte dei diritti degli omosessuali".

Nel pomeriggio, la neo sottosegretario prende carta e penna e scrive: "Essere oggetto di una discriminazione preventiva, ingiustificata, fondata su presunte dichiarazioni fuori contesto e malamente estrapolate, e' certamente il modo migliore per cominciare ad occuparmi, come Sottosegretario, di Pari Opportunita'". Quindi, garantisce: "Sappiano tutti loro che non mi lascero' intimidire e che mi occupero', con l'impegno e la passione di sempre, di lotta contro tutte le discriminazioni, dell'empowerment femminile, delle politiche giovanili e dello sport in perfetta sintonia con la linea politica del ministro delegato". Biancofiore, tuttavia, non risparmia critiche ai suoi detrattori: "Spiace che questi attacchi siano provenuti soprattutto da parte di coloro che si professano campioni di tolleranza e rispetto e che sarebbe stato bello avessero occupato il proprio tempo a pronunciarsi per una volta sugli ennesimi femminicidi avvenuti tra ieri e oggi nel nostro Paese".

Tags:
biancofioregovernoomofoba
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
BMW XM, alte prestazioni a trazione elettrificata

BMW XM, alte prestazioni a trazione elettrificata

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.