A- A+
Cronache
I braccianti invisibili escono allo scoperto. Il 18 lo sciopero a Roma

Lavoratori della terra, braccianti di fatto invisibili perché privi di diritti anche se il loro apporto nell'agricoltura italiana è ben noto, consegneranno simbolicamente stivali e strumenti da campo al Governo, in occasione del loro sciopero il prossimo 18 maggio a Roma.

Va avanti la lotta per i diritti e per la dignità dei braccianti, stretti tra caporalato e condizioni di lavoro indecenti: “È arrivato il momento per la nostra società di scegliere: se imboccare la discesa verso l’oscura e desolata valle dell’ingiustizia o se percorrere l’elevato e luminoso sentiero della giustizia. È arrivato il momento per la nostra società di Parteggiare non perché è conveniente, non perché è sicuro, non perché è popolare ma semplicemente perché è Giusto”, si legge sulla raccolta fondi pubblicata su GoFundMe e lanciata dalla Lega dei Braccianti per sostenere le spese dell'organizzazione, e dare a più persone possibile la possibilità di manifestare sotto i palazzi delle istituzioni nella Capitale. Un tema che a sud di Roma è diventato "caldo" negli ultimi giorni perché incrocia la questione cruciale dell'ultimo anno: la pandemia, laddove che ci siano invisibili diventa pericoloso non solo per loro, ma per tutti. A preoccupare è il focolaio di Covid tra i Sikh che vivono in provincia di Latina, circa 30mila persone tra regolari e irregolari occupati in modo stabile nelle aziende agricole della zona. Il terrore è quello della variante indiana, tanto che è stata istituita la zona rossa a Bella Farnia, frazione di Sabaudia in cui, in occasione di uno screening organizzato dalla Asl, sono stati trovati 80 cittadini indiani positivi su 550 tamponi effettuati: finora, per fortuna, nessuno con la temuta variante.

La risposta della società civile all’appello degli invisibili - rilanciato sul web da Aboubakar Soumahoro, fondatore della Lega Braccianti - non è mancata: la campagna è stata condivisa sui social centinaia di volte, superando i 13mila euro di donazioni. “Contribuite anche voi a questa manifestazione, permettendoci di scioperare e chiedere giustizia e diritti alle istituzioni. - chiede Aboubakar in un video pubblicato su Facebook - Piantiamo insieme questo seme di giustizia e della legalità affinché nei nostri campi possano germogliare diritti, libertà e dignità. La nostra dignità è anche la vostra dignità!”. Tra i commenti dei donatori si legge “Credo che sia importante aiutare questi lavoratori a fare sentire la propria voce, appoggiare la loro lotta per ottenere quei diritti fondamentali che tutt'ora sono loro negati”.

Commenti
    Tags:
    bracciantibraccianti invisibiliscioperoroma
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    L'ex di Cristiano Ronaldo va in gol Perizoma e... si toglie il reggiseno

    Wanda, Diletta e... le foto delle Vip

    L'ex di Cristiano Ronaldo va in gol
    Perizoma e... si toglie il reggiseno

    i più visti
    in vetrina
    Miss Universo, vince la 69° edizione la messicana Andrea Meza

    Miss Universo, vince la 69° edizione la messicana Andrea Meza





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Opel svela il nuovo Vivaro-e HYDROGEN

    Opel svela il nuovo Vivaro-e HYDROGEN


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.