A- A+
Cronache
I nuovi mestieri anticrisi: "Faccio la fila al tuo posto"

"Chiedo dieci euro all'ora. Emetto anche la ricevuta fiscale". Con la crisi bisogna inventarsi sempre nuove professioni. E così ha fatto Giovanni, un disoccupato di 42 anni di Salerno. Laureato in Scienze della Comunicazione, vive da 12 anni a Milano. Rimasto senza lavoro, non riusciva a trovarne uno nuovo. E così ha pensato a come poter andare avanti. Ha aperto un profilo Facebook e si offre di fare commissioni per gli altri. "Mi metto in fila per chi non ha voglia o non ha tempo".

Sei di fretta e devi andare alle poste o in banca e trovi una fila che ti fa perdere tempo inutile? Basta chiamare Giovanni e lui prenderà il tuo posto. Un lavoro a tutti gli effetti tanto che l'uomo ha ammesso di rilasciare anche la ricevuta. "Chiedo dieci euro l’ora. Emetto pure ricevuta fiscale. Il mercato è in crescita. Banche, assicurazioni, poste, asl... Non mi faccio mancare niente. Le file per pagare l’Imu sono il mio pane".

Tags:
disoccupatomestierecrisi
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
Nuova smart #1 il domani è già arrivato

Nuova smart #1 il domani è già arrivato

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.