A- A+
Cronache
Il boss Iovine parla, la politica trema. "Soldi per uomini di tutti i partiti"

La Dda di Napoli ha depositato il primo verbale da pentito del capoclan dei Casalesi, Antonio Iovine detto 'o ninno, per anni ai vertici della camorra Casertana. Il verbale, due sole pagine, e' ora agli atti di un processo al tribunale di Santa Maria Capua Vetere per associazione camorristica ed estorsione contro suoi ex fedelissimi.

"C'erano soldi per tutti in un sistema che era completamente corrotto, soldi anche per sindaci- dice Iovine ai pm - non aveva alcuna differenza il colore politico del sindaco perche' il sistema era ed e' operante allo stesso modo. In questo ambito si deve considerare anche la parte politica e i sindaci dei comuni i quali avevano l'interesse a favorire essi stessi e alcuni imprenditori in rapporto con il clan per avere dei vantaggi durante le campagne elettorali in termini di voti e finanziamenti. Non aveva alcuna differenza il colore politico del sindaco perche' il sistema era ed e' operante allo stesso modo".

"So benissimo di quali delitti mi sono macchiato. Sto spiegando un sistema di cui la camorra non e' l'unica responsabile", aggiunge. L'ex boss sara' interrogato il 7 giugno collegato in videoconferenza.

Tags:
iovinecamorraboss
in evidenza
Il trauma di Romina Carrisi "Ho lavorato negli strip club"

Dolorosa esperienza negli USA

Il trauma di Romina Carrisi
"Ho lavorato negli strip club"

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena





casa, immobiliare
motori
Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.