I medici le avevano assicurato che si trattava solo di un'influenza asmatica. Ma Maria Paradiso, scrittrice, costumista, scenografa e studiosa, poco dopo si è sentita di nuovo male e ha avuto un arresto cardiaco. E' caduta in coma e poco dopo il nuovo ricovero è morta. Un esposto del fratello in Procura riapre la vicenda: la morte potrebbe essere dovuta a un caso di malasanità.

La donna era deceduta all'ospedale di Santo Spirito di Roma dopo essere stata ricoverata e dimessa per quella che i medici avevano definito solo una influenza asmatica. La donna era stata ricoverata a novembre e subito dimessa. Dopo qualche ora, riferisce il Corriere della Sera, si era sentita di nuovo male ed era stata nuovamente ricoverata, ma è caduta in coma dopo un arresto cardiaco ed è morta. Il fratello, Costantino Paradiso, ha presentato un esposto alla Procura. Si attendono i risultati dell’autopsia, per capire se la morte della costumista e scrittrice sia un nuovo caso di malasanità. Tra le scenografie curate da Maria Paradiso ci furono quelle del Bolero di Maurice Bejart e del Gabbiano di Cechov con la regia di Tarkowsky.

2013-12-06T10:16:01.987+01:002013-12-06T10:16:00+01:00truetrue1426116falsefalse4Cronache/cronache4131041414262013-12-06T10:16:02.063+01:0014262013-12-06T10:31:26.583+01:000/cronache/il-giallo-della-scrittrice-ha-l-influenza-ma-va-in-coma-e-muore061213false2013-12-06T10:31:29.033+01:00310414it-IT102013-12-06T10:16:00"] }
A- A+
Cronache

 

I medici le avevano assicurato che si trattava solo di un'influenza asmatica. Ma Maria Paradiso, scrittrice, costumista, scenografa e studiosa, poco dopo si è sentita di nuovo male e ha avuto un arresto cardiaco. E' caduta in coma e poco dopo il nuovo ricovero è morta. Un esposto del fratello in Procura riapre la vicenda: la morte potrebbe essere dovuta a un caso di malasanità.

La donna era deceduta all'ospedale di Santo Spirito di Roma dopo essere stata ricoverata e dimessa per quella che i medici avevano definito solo una influenza asmatica. La donna era stata ricoverata a novembre e subito dimessa. Dopo qualche ora, riferisce il Corriere della Sera, si era sentita di nuovo male ed era stata nuovamente ricoverata, ma è caduta in coma dopo un arresto cardiaco ed è morta. Il fratello, Costantino Paradiso, ha presentato un esposto alla Procura. Si attendono i risultati dell’autopsia, per capire se la morte della costumista e scrittrice sia un nuovo caso di malasanità. Tra le scenografie curate da Maria Paradiso ci furono quelle del Bolero di Maurice Bejart e del Gabbiano di Cechov con la regia di Tarkowsky.

Tags:
giallomaria paradiso
in evidenza
La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale

Il video che inchioda Di Maio

La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale


in vetrina
KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo

KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.