A- A+
Cronache

LE ULTIME NOVITA' - I medici hanno sottoposto Michael Schumacher ad un nuovo intervento dopo quello di ieri per ridurre la pressione intracranica. La risonanza magnetica successiva ha dimostrato "piccolissimi miglioramenti...segno che la situazione e' piu' controllata rispetto a ieri". Il campione "non è  fuori pericolo ma guadagnato tempo". 

L'intervento effettuato nella notte ha portato all'assorbimento dell'ematoma su parte sinistra del cervello di Schumacher "ed e' andato bene".


"Non sappiamo cosa succedere dopo (Schumacher) e' ancora in coma artificiale, in ipotermia, una situazione che puo' durare per tutto il tempo necessario... si tratta di un lungo cammino", ha riferito uno dei medici che sta curando il pilota tedesco. "Durante la notte la situazione e' migliorata e si e' stabilizzata, anche se e' un equilibrio ancora fragile"

 

"SCIAVA TRA I 60 E I 100 KM/H" - Al momento del terribile impatto con la roccia a Meribe Michael Schumacher stava sciando in un tratto di neve fresca tra due piste battute tra i 60 e i 100 km orari. Una velocita' che spiegherebbe come il casco che Schumacher indossava si sia spaccato nell'impatto. Lo riferisce il britannico Times che cita una fonte vicina alle indagini della polizia francese che sta ricostruendo il tragico incidente. Schumacher, che il 3 gennaio compira' 45 anni, si trova sempre in coma farmacologico indotto nell'ospedale di Grenoble per limitare l'impatto delle ferite alla testa. Il coma serve anche a far calare la temperatura del pilota tedesco a 35 gradi per ridurre l'abnorme aumento di volume del cervello successivo all'emorragia cerebrale. Alle 12 e' previsto un nuovo aggiornamento da parte dei medici che lo hanno in cura.

IL MONDO DELLO SPORT IN ANSIA - Tutto il mondo dello sport e non solo e' in ansia per Michael Schumacher, il campione di Formula 1 che lotta per la sua vita in un letto d'ospedale a Grenoble, in Francia. L'ex pilota tedesco resta in coma e in condizioni molto gravi dopo l'incidente di sci di ieri sulle nevi di Meribel, in Alta Savoia, dove durante un fuori pista ha sbattuto la testa su una roccia dopo essere stato sbilanciato da un'altra. Il secondo bollettino dei medici ricalca il primo: "E' nel reparto di rianimazione con prognosi riservata, non possiamo pronunciarci sul suo futuro - ha ammesso il professor Jean-Francois Payen, responsabile del reparto di terapia intensiva del Policlinico dell'Universita' di Grenoble - Abbiamo ridotto l'edema cerebrale, la situazione e' stabile ma resta critica". La violenza dell'impatto, assicurano i sanitari, e' stata tale che senza casco non sarebbe arrivato vivo: "troppo presto per fare una prognosi, e in questo stato non sono previsti altri interventi chirurgici". Il sette volte campione del mondo, che venerdi' compira' 45 anni, e' "in coma farmacologico artificiale per limitare gli stimoli". E' caduto violentemente sul lato destro della testa, riportando "lesioni cerebrali gravi". Un quadro clinico preoccupante, che suggerisce ai medici francesi di non sbilanciarsi.

LA CARRIERA DEL CAMPIONE - Michael Schumacher e' il pilota di Formula 1 che ha vinto piu' titoli in assoluto e che ha collezionato una serie impressionante di record (dal numero di Gran premi alle pole position ai giri veloci in gara). Il tedesco, che compira' 45 anni il 3 gennaio, e' un punto di riferimento per tutti i piloti, a partire dal suo 'erede' Sebastian Vettel. In carriera ha conquistato sette titoli mondiali: i primi due con la Benetton, nel 1994 e 1995, e i successivi cinque con la Ferrari, dal 2000 al 2004. Schumi ha iniziato a correre molto presto: all'eta' di quattro anni gia' guidava i kart del circuito di Kerpen gestito dal padre. Il suo esordio e' avvenuto nel 1991 al volante della Jordan (in sostituzione di Bertrand Gachot) dove ha ottenuto all'esordio, sul difficile circuito di Spa-Francorchamps nel Gran Premio del Belgio, la settima posizione in qualifica. Notato da Flavio Briatore, team manager della Benetton, Schumacher e' stato ingaggiato nello stesso anno dalla scuderia italiana e con questa ha vinto due campionati del mondo consecutivi nel '94 e nel '95. Nel 1996 il 'salto' in Ferrari dove ha collezionato successi e soddisfazioni a bordo di monoposto mitiche come la F310 o la F399. Ma la Ferrari con cui ha iniziato la sua cavalcata trionfale e' stata la F1-2000. Nel 2000, infatti, Schumi e' riuscito a vincere cinque gare su otto e si e' aggiudicato il terzo titolo iridato a distanza di cinque anni dal precedente, riportandolo a Maranello a 21 anni dal trionfo di Jody Scheckter. Dopo di quello, Schumacher ha vinto il campionato mondiale per altre quattro volte, stabilendo il record di 5 titoli iridati consecutivi. Con numero di campionati del mondo, di Gran Premi vinti, di pole position, di giri veloci in gara, di 'hat trick' - pole position, vittoria e giro piu' veloce nella stessa gara - il tedesco detiene la maggior parte dei record della Formula 1 ed e' considerato il pilota della Ferrari per antonomasia, avendo fatto vincere piu' titoli alla scuderia rossa. Dopo il quinto titolo con la Ferrari, il ritiro. Ma quattro anni dopo, a sorpresa, l'annuncio del ritorno in pista nel 2009 a bordo della scuderia Mercedes, ingaggiato per tre stagioni consecutive affiancando il suo connazionale Nico Rosberg. Un ritorno senza soddisfazioni: sin dall'inizio, infatti, Schumacher delude le aspettative con gare modeste guadagnandosi un sesto posto al suo esordio a Bahrain e tre decimi posti nei successivi gran premi. Nel 2012 ha annunciato ufficialmente il ritiro dalla Formula 1 e nel 2013 ha deciso di correre con i kart, firmando un contratto da test driver con la casa italiana Tony Kart. In carriera Michael Schumacher non e' riscito a battere 'solo' tre record: il maggior numero di gran premi disputati - detenuto da Rubens Barrichello con 323 contro 307 - il maggior numero di pole position in una stagione - detenuto da Sebastian Vettel con 15 contro le 11 di Schumi - e il maggior numero di pole position consecutive - detenuto da Ayrton Senna con 8 contro le 7 del tedesco.

Tags:
schumacher
in evidenza
Energia e misurabilità ESG Svolta nel libro di Dal Fabbro

Transizione green

Energia e misurabilità ESG
Svolta nel libro di Dal Fabbro

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare





casa, immobiliare
motori
CUPRA e De Antonio Yachts svelano il nuovo D28 Formentor e-HYBRID

CUPRA e De Antonio Yachts svelano il nuovo D28 Formentor e-HYBRID


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.