A- A+
Cronache

 

maro prigione india 1

La decisione italiana di non far rientrare i due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone in India avrà delle "conseguenze". Lo ha assicurato il premier indiano, Manmohan Singh. Tra le reazioni diplomatiche, riferisce Ndtv, l'India sta valutando l'espulsione dell'ambasciatore italiano Daniele Mancini.

Il premier ha spiegato ai parlamentari del suo governo di aver detto alle autorità italiane di "rispettare gli impegni presi" sul ritorno dei due marò, ai quali era stata concessa una licenza per tornare in italia a votare nelle recenti elezioni di fine febbraio.

"Se non tengono fede alla loro parola, ci saranno conseguenze per le nostre relazioni con l'italia", ha aggiunto il primo ministro. L'italia intanto si mostra fiduciosa sulla possibilità di superare la crisi con l'India. L'ambasciatore italiano Daniele Mancini, ha fatto sapere che non rinuncerà a cercare una soluzione, anche se sono sempre più insistenti le indiscrezioni che parlano di una sua imminente espulsione

Intanto l'avvocato indiano che rappresentava l'Italia di fronte alla Corte Suprema nel caso si è ritirato dal processo. La decisione con cui Roma ha tenuto in patria Salvatore Latorre e Massimiliano Girone e' "una rottura della fiducia", ha affermato uno "scioccato" Harish Salve in una nota. "Sono prima di tutto un alto funzionario della Corte", si legge, "e alla Corte devo far riferimento prima di altri".

Tags:
indiamaròitaliapescatori
in evidenza
Nargi, che sirena al tramonto L'ex velina infiamma Instagram

Un'estate bollente- FOTO

Nargi, che sirena al tramonto
L'ex velina infiamma Instagram


in vetrina
LG, i nuovi auricolari TONE Free si adattano agli stili di vita più dinamici

LG, i nuovi auricolari TONE Free si adattano agli stili di vita più dinamici





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.