A- A+
Cronache

Militari del Gruppo di Taranto, con l'ausilio di Reparti sul territorio nazionale, su disposizione del gip di Taranto, hanno eseguito operazioni di sequestro preventivo, funzionale alla confisca per equivalente, di beni immobili, disponibilita' finanziarie e quote societarie per una somma complessiva di oltre 916 mln di euro. Le attivita' di sequestro, che hanno riguardato altre 13 societa' a diverso titolo riconducibili al Gruppo Riva, sono state eseguite principalmente nella sede di Milano e Taranto ed hanno interessato anche le citta' di Roma, Genova, Cagliari, Modena, Parma, Reggio Emilia, Sondrio, Varese, Potenza, Bolzano, Savona, Bergamo, Brescia, Verona, Napoli, Salerno, Bari, Vercelli, Coma, Massa Carrara, Lecco, Cuneo.

In particolare, sono state interessate 9 societa' controllate in via diretta e indiretta in forma dominante, da Ilva S.p.A - 3 societa' controllate in via diretta, in forma dominante, da Riva Forni Elettrici S.p.A. - 1 Societa' controllata mediante influenza dominante da Riva Fire s.p.a.. All'esito di questa fase , sono stati sequestrati beni immobili per oltre 456 mln di euro, disponibilita' finanziarie per oltre 45 mln di euro, azioni e quote societarie per circa 415 mln di euro. Sono stati sequestrati altresi' un centinaio di automezzi, il cui valore complessivo e' ancora in corso di quantificazione. Le attivita' medesime scaturiscono da un ulteriore dispositivo della predetta Autorita' Giudiziaria, che ha "esteso" il decreto di sequestro preventivo gia' emesso nello scorso mese di maggio, fino alla concorrenza della somma di 8,1 mld di euro, nei confronti delle societa' "Riva - F.I.R.E.", "Riva Forni elettrici" e "Ilva", tutte con sede a Milano. Tale "estensione" , in pratica, ha riguardato le societa' "controllate, collegate o comunque sottoposte all'influenza dominante" dalle predette "ex articolo 2359 c.c.". L'importo di 8,1 mld di euro era stato commisurato al vantaggio economico goduto dal citato gruppo industriale, derivante dalla mancata messa in opera delle strutture necessarie all'ambientalizzazione della nota azienda siderurgica tarantina.

Tags:
ilvabenimiliardo
in evidenza
Vacanza da sogno per i Ferragnez In Puglia tra masserie di lusso

Savelletri, Torre Canne e...

Vacanza da sogno per i Ferragnez
In Puglia tra masserie di lusso

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.