A- A+
Cronache

E' ancora protesta al Cie di Ponte galeria, a Roma. In 13, di nazionalita' nordafricana, si sono cuciti la bocca. Secondo quanto si e' appreso, si tratta di tredici persone che hanno deciso di dimostrare dopo aver saputo che altri connazionali, arrivati in Italia con loro, sono stati dismessi dal Cie di Caltanissetta dove si trovavano. Secondo quanto viene spiegato, le 13 persone in questione non possono essere dismesse perche' richiedenti asilo e ancora in attesa della pronuncia della commissione competente.

"Perche' ci si mette tanto tempo?", ma anche che "fine faremo?". Sarebbe questa la domanda di fondo dei 13 immigrati che in segno di protesta si sono cuciti la bocca e che insieme ad altri due connazionali - 15 in tutto - stanno facendo lo sciopero della fame al Cie di Ponte Galeria. "Sono sfiduciati e arrabbiati - spiega Gabriella Guido, portavoce della campagna 'lasciateci entrare' - Sono le stesse persone che hano scritto una lettera al Papa e che hanno incontrato i paramentari. Molti vogliono raggiungere le loro famiglie che gia' vivono in altri paesi dell'Europa. Non hanno nessuna informazione riguardo al loro destino e nessuna assicurazione di poter congiungersi con i familiari", spiega ancora e aggiunge: "quanto prima il Governo deve rivedere la legge in tema di accoglienza, rimpatrio e detenzione amministrativa".

Tags:
immigratiprotestaromaboccacucire
in evidenza
Rossella Fiamingo, regina della scherma e star social

Le foto da urlo della fidanzata di Greg Paltrinieri

Rossella Fiamingo, regina della scherma e star social


in vetrina
Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile

Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile





motori
ŠKODA ENYAQ Coupé iV, ordinabile in Italia

ŠKODA ENYAQ Coupé iV, ordinabile in Italia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.