A- A+
Cronache

Protesta nel pomeriggio sulla cupola di San Pietro da parte di un uomo che e' riuscito ad esporre uno striscione scritto in italiano e in inglese contro l'euro.

La sua protesta è contro l'errata applicazione della Bolkestein al settore balneare italiano, spiega una nota degli imprenditori balneari, "che ha portato al crollo dell'indotto degli investimenti, dell'occupazione, del valore commerciale delle aziende e portando le famiglie alla disperazione più totale. Le promesse che gli erano state fatte dallo scorso ministro Piero Gnudi per farlo scendere sono state disattese, anzi gli era stato dato il foglio di via dalla Capitale in modo tale da non permettergli di andare all'incontro promessogli dal ministro".

"Non è un pazzo, è un imprenditore disperato - chiariscono i balneari nel comunicato - Un nostro collega ha parlato con lui al telefono e chiama tutti i balneari a Roma per sostenerlo".

Tags:
crisiimprenditore cupolasan pietroeuro
in evidenza
Condizionatori, scegliere i migliori Tutti i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari

Condizionatori, scegliere i migliori
Tutti i consigli per risparmiare

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Baulificio Italiano: aperto primo monomarca a Milano

Scatti d'Affari
Baulificio Italiano: aperto primo monomarca a Milano





casa, immobiliare
motori
I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022

I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.