A- A+
Cronache

 

C'era davvero un pinza chirurgica nell'addome di Nicoletta Ontano, l'anziana 87enne di Montecorvina Rovella, morta lo scorso 16 febbraio all'ospedale di Salerno, Ruggi d'Aragona. E' l'esito dell'autopsia effettuata dal medico legale Luigi Mastrangelo, nominato dalla Procura di Salerno nell'ambito delle indagini che devono accertare le responsabilità dei medici dell'ospedale sul decesso dell'anziana, a confermare i sospetti emersi nei giorni scorsi.

A causare la morte della donna è stata la presenza di una pinza metallica, lasciata nell'addome dallo scorso mese di luglio dopo un delicato intervento chirurgico per la rimozione di una neoplasia allo stomaco. Ora le indagini effettuate dal pm Elena Cosentino proseguono, con 5 medici e 2 infermieri del reparto di chirurgia generale del nosocomio, gia' raggiunti in settimana dagli avvisi di garanzia.

Tags:
autopsiasalernoospedalepinza
in evidenza
Il trauma di Romina Carrisi "Ho lavorato negli strip club"

Dolorosa esperienza negli USA

Il trauma di Romina Carrisi
"Ho lavorato negli strip club"

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena





casa, immobiliare
motori
Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.