A- A+
Cronache
La Lombardi "virago" mette all'angolo l'automobilista screanzato
Advertisement

Roberta Lombardi, neoassessore alla Transizione ecologica della Regione Lazio, ha incontrato un automobilista decisamente maleducato. Ma da vera "virago" l'ha messo a cuccia, raccontando poi la vicenda sulla sua pagina Facebook. 

"Quartiere Nuovo Salario di Roma, sono le ore 13 circa, quindi un orario di punta per l’uscita delle scuole e, per alcuni, da lavoro. - scrive la Lombardi - Sono alla guida della mia auto quando vedo sfrecciare contromano verso di me un’altra macchina che riesco a schivare con una brusca manovra accompagnata da un istintivo moto di protesta. Ma l’altro automobilista – un uomo che aveva più o meno la mia stessa età - nononostante avesse torto marcio, ha ben pensato di tornare indietro e raggiungermi apposta per farsi valere (di cosa ancora stento a capirlo)".

Una comune scena di maleducazione al volante. Che prosegue così: "Abbassa il finestrino e mi rivolge un minaccioso: 'Che hai detto?!'. Seraficamente, gli rispondo: 'Eri contromano!'. Non basta l’evidenza a farlo desistere e comincia ad insultarmi. Inizia così un crescendo di stereotipi sessisti misto a becero bullismo: 'Stai zitta! Vai a fare la spesa!' - continua Lombardi - (in effetti l’avevo appena fatta, dopo aver finito di lavorare in Commissione Agricoltura e Ambiente, ma non vedo perché dovesse essere oggetto di insulto, come se io gli dicessi: 'Ma vatti a titillare con la Var?!”). Rincara la dose: 'Ma va... va.. Vai a cucinare!”'. Degenera nel bodyshaming: 'Ma va’... che pesi 80 chili!'". Ma il cafone non ha fatto i conti con l'implacabile favella della Lombardi, che replica pronta: 'Sì ma so 80 chili de’ cervello, che tu te li sogni!' Silenzio. Bofonchia qualcosa più di onomatopeico che di senso compiuto. Riparte verso il suo nulla. Con sgommata, però eh!". La morale della storia? Eccola, sempre con le parole dell'assessore M5S: "Sono rimasta molto dispiaciuta di prendere atto che in giro ci sono ancora uomini così stupidi, i quali, appena s’imbattono in una donna che osa semplicemente ribattere (tra l’altro pur avendo ragione per una evidente violazione del codice stradale), cercano di ridimensionarla a suon di insulti e costringendola in modelli precostituiti, come ad esempio la cura della dimensione domestica. E’ bastata una mia semplice – e legittima - rimostranza per innescare nell’altro la sagra dei luoghi comuni seguita da un tripudio di offese, che probabilmente su una bambina o una ragazzina adolescente avrebbero avuto una presa con conseguenze diverse, che sempre più spesso ci raccontano le cronache riguardo ad esempio ai casi di bullismo". E dunque, conclude la Lombardi, "il mio appello è rivolto a tutti gli uomini intelligenti, affinché aiutino quelli stupidi ad emanciparsi al più presto da questo atteggiamento maschilista stereotipato che, credetemi, è più degradante per chi lo compie che per chi lo riceve". Non ci piove. Ma chissà se, a seguito di questo racconto, qualche pierino chioserà che la Lombardi starebbe meglio nelle vesti di educatrice civica nella chiassose strade della Capitale che non in quelle di assessore in giunta regionale.

Commenti
    Tags:
    lombardiroberta lombardivirago
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Mia Ceran ci guida alla scoperta del fenomeno Podcast

    Il suo "The Essential" in esclusiva su Spotify

    Mia Ceran ci guida alla scoperta del fenomeno Podcast

    i più visti
    in vetrina
    Naomi Campbell mamma a sorpresa a 51 anni: "Non c'è amore più grande"

    Naomi Campbell mamma a sorpresa a 51 anni: "Non c'è amore più grande"





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Presentata l'Alfa Romeo Giulia per l'Arma dei Carabinieri

    Presentata l'Alfa Romeo Giulia per l'Arma dei Carabinieri


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.