A- A+
Cronache

Due immigrati sono morti per ipotermia a bordo di una motovedetta della Guardia Costiera al largo di Lampedusa. Facevano parte di un gruppo di 90 soccorsi alle 3.45 su un gommone che stava affondando. Quando i migranti sono stati trasferiti a bordo della motovedetta molti di loro avevano i vestiti bagnati ed erano in condizioni di salute precarie a causa del freddo. Nonostante l'immediata distribuzione di bevande calde e coperte termiche, due di loro sono morti per ipotermia prima di raggiungere la terraferma. Un altro barcone, con a bordo 106 migranti, era stato soccorso alle 3.20.

La procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un'inchiesta per accertare eventuali responsabilita' sulla morte dei due immigrati a bordo di un barcone intercettato al largo di Lampedusa e con a bordo altre 88 persone. Le indagini, condotte dalla Guardia costiera, sono coordinate dal sostituto procuratore Brunella Sardoni. I due sarebbero morti per ipotermia prima di raggiungere la terraferma a bordo di una motovedetta della Guardia Costiera. Gli ultimi sbarchi hanno portato sull'isola circa 500 migranti.

Tags:
lampedusaimmigratiipotermia
in evidenza
"La borsa di Chanel irrinunciabile. La moda? Oggi inorridisco per..."

Zorzi torna su discovery con Tailor Made. La video-intervista

"La borsa di Chanel irrinunciabile. La moda? Oggi inorridisco per..."

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Banca Generali: presentati gli scatti relativi all’SDG numero 2 “Fame zero”

Scatti d'Affari
Banca Generali: presentati gli scatti relativi all’SDG numero 2 “Fame zero”





casa, immobiliare
motori
Nuova DS 7, eleganza e comfort in un’unica vettura

Nuova DS 7, eleganza e comfort in un’unica vettura


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.