A- A+
Cronache
Mafia, archiviata dopo dieci anni l'indagine su Schifani

Si chiude dopo quasi un decennio l'indagine su Renato Schifani per concorso esterno in associazione mafiosa. Il gip di Palermo Vittorio Anania ha archiviato il fascicolo, accogliendo la concorde richiesta dei pm Nino Di Matteo e Paolo Guido e dei difensori dell'ex presidente del Senato, Franco Coppi e Francesco Bertorotta.

Schifani, oggi dirigente di Ncd, anche in base alle dichiarazioni di alcuni pentiti, tra i quali Gaspare Spatuzza e Francesco Campanella, era stato indagato per i rapporti con soggetti legati a Cosa nostra, da lui intrattenuti negli anni '80, quando non era in politica ed esercitava a Palermo al professione di avvocato. Secondo il gip, si tratto' solo di rapporti di natura professionale e Schifani era all'oscuro del fatto che i suoi interlocutori fossero mafiosi.

"Sono ed ero sereno, le accuse contro di me non reggevano, avevo e ho sempre avuto fiducia nella giustizia", dice l' ex esponente di Forza Italia, oggi tra i leader del Nuovo Centrodestra.

Tags:
schifanimafia
in evidenza
"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari

La kermesse a Ceglie dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari


in vetrina
Scatti d'Affari Scali ferroviari, quasi ultimati i lavori per la stazione Tibaldi a Milano

Scatti d'Affari
Scali ferroviari, quasi ultimati i lavori per la stazione Tibaldi a Milano





casa, immobiliare
motori
Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22

Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.