A- A+
Cronache

Concorso esterno in associzione mafiosa. E' questa l'accusa rivolta all'assessore all'Agricoltura della Regione Calabria Michele Trematerra (Udc), indagato nell'ambito di un'inchiesta della Dda di Catanzaro che ha portato all'esecuzione di numerose perquisizioni. Gli indagati, una quindicina tra cui l'ex sindaco e un ex consigliere del Comune di Acri, sono accusati di aver favorito la cosca Lanzino di Cosenza, nella sua articolazione territoriale di Acri guidata da Giuseppe Perri. Secondo l'accusa, gli indagati avrebbero condizionato enti pubblici quali la Regione ed il Comune "avvalendosi dell'apporto di figure istituzionali quali l'assessore al ramo Michele Trematerra e l'ex sindaco Luigi Maiorano". L'inchiesta riguarda presunte irregolarità nell'affidamento di appalti pubblici da parte della precedente amministrazione del comune di Acri, guidata all'epoca dal sindaco Luigi Maiorano, che è indagato per concorso esterno. Appalti che riguardavano attività di competenza dell'assessorato regionale all'Agricoltura quali lo spalamento della neve e la più ampia attività di disboscamento e la successiva vendita del materiale legnoso. Tra gli indagati figura anche l'ex consigliere comunale di Acri Angelo Gencarelli, che era anche componente la segreteria di Trematerra.

Tags:
mafiaasessorecalabria
in evidenza
Energia e misurabilità ESG Svolta nel libro di Dal Fabbro

Transizione green

Energia e misurabilità ESG
Svolta nel libro di Dal Fabbro

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare





casa, immobiliare
motori
Ford Bronco sbarca in Europa

Ford Bronco sbarca in Europa


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.