A- A+
Cronache

 

 

Albicocche "gemelle", pomodori deformi, cavoli giganti, mandarini bicolore.  Ecco come diventano gli ortaggi se sottoposti alle radiazioni nucleari. A due anni dal disastro alla centrale di Fukushima Daiichi provocato dallo tsunami dell’11 marzo 2011, frutta e verdura si sono trasformate assumendo forme inquietanti.

Un blogger giapponese ha raccolto e pubblicato sul portale imgur.com immagini di ortaggi coltivati nei campi dei villaggi vicino alla centrale nucleare. Le foto, bizzarre ma molto inquietanti stanno facendo il giro del Web.

Timothy Mousseau, un professore di biologia presso l'Università della Carolina del Sud - che attualmente studia la fauna di Fukushima, ha spiegato alla rete americana ABCNews.com che ci sono prove evidenti di mutazioni nelle piante della zona, ma che le immagini emerse ora su Internet hanno bisogno di ulteriori studi che confermino l’effettivo cambiamento di frutta e verdura dato dalle radiazioni.

 

Tags:
fruttaverdurafukushima
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.