A- A+
Cronache
Mediatrade, "condannate Confalonieri e Paolo Berlusconi"

Al termine della sua requisitoria il pm di Milano, Fabio De Pasquale, ha chiesto la condanna a tre anni e due mesi di carcere per il vicepresidente di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi e a tre anni e quattro mesi per il presidente della stessa societa', Fedele Confalonieri, nell'ambito del processo sul 'caso' Mediatrade. Entrambi sono accusati di frode fiscale.

Complessivamente i pm Fabio De Pasquale e Sergio Spadaro hanno chiesto condanne tra i due e i cinque anni di reclusione nel processo Mediatrade, nato da una 'costola' di quello sui diritti televisivi che ha portato alla condanna definitiva per Silvio Berlusconi a quattro anni. Tre anni e otto mesi sono stati sollecitati per Frank Agrama, ritenuto dalla Procura il "socio occulto" dell'ex premier nella compravendita dei diritti per il piccolo e grande schermo e tre anni e due mesi sono stati chiesti per l'ex manager di Finivest Daniele Lorenzano. "La loro attivita' - ha detto De Pasquale - viene dal processo sui diritti ed e' rimasta costante in questo procedimento".

Tags:
mediatradeconfalonieripaolo berlusconi
in evidenza
Diletta Leotta esce allo scoperto Sui social con Giacomo Cavalli

Il primo scatto con il compagno

Diletta Leotta esce allo scoperto
Sui social con Giacomo Cavalli


in vetrina
Scatti d'Affari Primark, inaugurato l'undicesimo punto vendita in Italia

Scatti d'Affari
Primark, inaugurato l'undicesimo punto vendita in Italia





casa, immobiliare
motori
Toyota, rinnova l'app di mobilità intregrata KINTO Go

Toyota, rinnova l'app di mobilità intregrata KINTO Go


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.