A- A+
Cronache
Mediatrade, pm: "3 anni di carcere per Berlusconi Jr. e Confalonieri"

Tre anni e due mesi e tre anni e quattro mesi di carcere: sono queste le pene chieste rispettivamente per Pier Silvio Berlusconi e Fedele Confalonieri dal pm di Milano Fabio De Pasquale nel processo d'appello per il caso Mediatrade, in cui entrambi sono imputati per frode fiscale.

Secondo il rappresentante della pubblica accusa, il vicepresidente di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi, ha manifestato una "volontaria cecità" rispetto al meccanismo di frode che sarebbe stato attuato attraverso la compravendita dei diritti televisivi e cinematografici.

"Pier Silvio Berlusconi e' il figlio di Silvio, e' ai vertici della societa', c'e' un sistema di frode che va avanti da vent'anni e lui non riesce a resistere e accetta l'andazzo". Quanto al presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, il pm sottolineato che "la frode non sta in piedi" senza il suo apporto.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mediatrade
in evidenza
Gravidanza e bacio a Rosolino Fede Pellegrini, la verità

La Divina vuota il sacco

Gravidanza e bacio a Rosolino
Fede Pellegrini, la verità

i più visti
in vetrina
E-Distribuzione, il Paradiso Dantesco prende forma sulle cabine elettriche

E-Distribuzione, il Paradiso Dantesco prende forma sulle cabine elettriche





casa, immobiliare
motori
Volkswagen presenta la nuova Tiguan Allspace

Volkswagen presenta la nuova Tiguan Allspace


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.