A- A+
Cronache
omicidio melania carmela as

Un giallo nel giallo. Il denaro di Salvatore Parolisi è scomparso. Circa 126 mila euro sono stati misteriosamente prelevati dal suo conto corrente, poco dopo la sentenza di primo grado che ha condannato il caporalmaggiore all'ergastolo per l'omicidio della moglie Melana Rea. La cifra faceva parte della provvisionale di un milione di euro che l'uomo dovrà versare alla figlia Vittoria per averla privata della madre.

Il denaro di Salvatore Parolisi, condannato all'ergastolo per l'omicidio della moglie Melania Rea, è scomparso. O almeno non ce n'è più traccia sul suo conto. I soldi, circa 126mila euro, sono stati prelevati misteriosamente dopo la sentenza da un conto bancario il cui saldo ammontava a 137.522 euro che costituivano una piccola parte della provvisionale di un milione di euro che Parolisi, privato anche dell patria potestà, è stato condannato a versare alla figlia Vittoria per averla privata della madre.

Nello studio di Chi l'ha visto, gli avvocati delle due parti hanno spiegato che la somma potrebbe essere stata prelevata da un familiare o da una persona di fiducia di Parolisi, e hanno invitato chiunque l'avesse fatto a versarli nuovamente sul conto del caporalmaggiore.

Tags:
melaniaparolisi
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium

DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.