A- A+
Cronache
Messina Denaro, processo per stragi disertato per la seconda volta
Matteo Messina Denaro

LEGGI ANCHE: La nipote di Messina Denaro rinuncia a difenderlo nelle stragi di mafia

Processo stragi, Messina Denaro diserta. Le parti civili: "Ancora nessuna verità"

“Le persone che rappresentiamo aspettano da oltre 30 anni di conoscere la verità. Ma siamo fermi ancora una volta. E’ la seconda udienza in cui non si fa nulla” ha affermato l’avvocato Roberto Avellone, legale di parte civile dei sopravvissuti delle stragi del ’92 a Palermo e Capaci e dei familiari dei poliziotti uccisi nella strage di via D’Amelio, al termine dell’udienza del processo a Matteo Messina Denaro. “La paura, considerato lo stato di salute dell’imputato, è quella di non arrivare a un passaggio in giudicato della sentenza. Visto che un giudizio potrà essere in corso finché lui è in vita”, ha aggiunto l’avvocato Felice Centineo.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
aulamafiamessina denaroprocessostragi
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Branchetti scalda l'estate di Canale 5. Monica Maggioni nel prime time di Rai3

Talk e programmi d'informazione, novità e debutti a sorpresa

Branchetti scalda l'estate di Canale 5. Monica Maggioni nel prime time di Rai3


in vetrina
Carrefour si conferma azienda inclusiva: premiata per la parità di genere

Carrefour si conferma azienda inclusiva: premiata per la parità di genere





motori
DS Automobiles svela la Collection Antoine de Saint-Exupéry

DS Automobiles svela la Collection Antoine de Saint-Exupéry

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.