A- A+
Cronache
Inizia l’inverno, neve anche in pianura. Freddo record a fine anno

Dopo 13 anni torna il Burian. Lo annuncia Antonio Sanò, direttore del portale www.ilmeteo.it. Era il 13 Dicembre 2001 quando il gelido vento siberiano irruppe con violenza sull'Italia valicando le Alpi e provocando estese nevicate gelanti. Oggi dopo anni, stiamo per assistere ad una sua nuova invasione, con apice proprio per Capodanno. Intanto, una prima discesa artica sta facendo abbassare le temperature, e una prima perturbazione atlantica porterà Sabato e Domenica nevicate al Nord e copiose a 500m al Centro, con forte maltempo al CentroSud, mareggiate, temporali e venti a 100km/h sul Tirreno. Dalla prossima settimana con apice proprio la sera di San Silvestro, il Burian raggelerà tutte le regioni, -8°C verranno sistematicamente raggiunti al Nord, -4°C al Centro,  0°C al Sud, con la neve su tutte le coste addriatiche, su gran parte della Puglia, Basilicata, Calabria, fino in piaura sulla Sicilia e sullaSardegna sin sulla Costra Smeralda e Costa Rei. Sarà uno Spettacolo.

ALLERTA DELLA PROTEZIONE CIVILE - Una perturbazione proveniente dal Nord Atlantico raggiungerà le regioni settentrionali del nostro Paese nel corso della prossima notte, determinando, a partire dalle zone di nord-ovest, un netto peggioramento delle condizioni meteorologiche, con venti forti, temporali sulle aree tirreniche e nevicate fino in pianura al Nord e a quote collinari al Centro. Sulla base delle previsioni disponibili, il dipartimento della protezione civile d'intesa con le Regioni coinvolte - alle quali spetta l'attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati - ha emesso, quindi, un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del dipartimento. L'avviso prevede dalla mattina di domani, sabato 27 dicembre, precipitazioni nevose fino in pianura su Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia, fino al fondo valle in Trentino e oltre i 500-600 metri sulla Toscana. Dal pomeriggio di domani, inoltre, sono previste precipitazioni - a prevalente carattere di rovescio o temporale con frequente attività elettrica e forti raffiche di vento - su Sardegna, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise, con quota neve sulle zone appenniniche in calo dalla serata fino a 700-800 metri. Infine, si prevedono venti forti, con raffiche di burrasca o burrasca forte, dai quadranti occidentali sulla Sardegna e dai quadranti meridionali su Toscana, Lazio, Abruzzo, Molise ed Emilia-Romagna, con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull'Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all'evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della protezione civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo.

Tags:
meteofreddonevegelo
in evidenza
Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

Politica

Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz

La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.