A- A+
Cronache
Morte Dora, "Ormai litighiamo sempre. Lo voglio lasciare". Le chat con l'amica

Morte Dora, "Ormai litighiamo sempre. Lo voglio lasciare". Le chat 

La morte di Dora, la 30enne precipitata nel vuoto a Potenza dopo un litigio col fidanzato resta un mistero. Ieri la Procura - si legge sul Messaggero - ha ordinato per il compagno, indagato per istigazione al suicidio, visite mediche approfondite. Si cerca di capire se ci siano tracce di collutazione sul suo corpo. Inoltre, il 29enne è stato fotografato dai carabinieri, scatti che serviranno per ulteriori controlli per verificare se erano presenti graffi o ecchimosi. Questi esami si aggiungono ad altri esami di rito eseguiti nelle due ore di visite. In questo contesto stanno circolando diversi audio di messaggi Whatsapp di Dora. La trentenne in diverse occasioni ha espresso alle sue amiche, dubbi sul rapporto con Capasso per degli insulti - stando alla voce di Dora nei messaggi - nei suoi confronti.

«Mi sono lasciata, - prosegue il Messaggero - da lunedì non ci parliamo più. Troppe cose sono successe», dice a un'amica tra il 24 e il 25 settembre. E ancora alla stessa amica. «Ha sbagliato a parlare e ha usato brutte parole». A un'altra amica invece ha riferito sempre in un vocale di Whatsapp: «Io e Antonio in questo ultimo mese e mezzo stiamo litigando di più rispetto a prima. Prima cedevamo. Mi dice brutte parole e ora, rispetto a prima, non cedo e ci scontriamo. Lui usa brutte parole, anche se non c'è stato tradimento, non può fare così». Altri particolari emergono, poi, dal materiale sequestrato due giorni fa dai Ris nell'appartamento della coppia. Sono stati portati via alcuni indumenti intimi di Dora.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    chat dora amichecronache potenzafidanzato dorafidanzato dora indagato istigazione suicidioinchiesta morte dora caduta dal balconemorte dorapotenza ragazza precipitata
    i più visti




    casa, immobiliare

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.